Riserva Mananby

Nella Riserva Mananby sono stati effettuati interventi di riforestazione e conservazione per una superficie di 2.800.000 metri quadrati e compensate emissioni per 8.863.800 kg di CO2.

Il progetto prevede la costruzione di strutture per i bambini e di ponti per l’accesso all’area, la creazione di pozzi per l’acqua e la riforestazione di un’area di 280 ettari.

In collaborazione con le Guardie ecologiche volontarie, l’associazione Alfeo Corassori – “Una vita per te” e la sede regionale del ministero dell’Ambiente si è provveduto a individuare una superficie di 120 ettari idonea alla riforestazione che si trova tra i villaggi di Manamby e Ambalamino. Anche se la proprietà dei terreni rimane statale, le popolazioni locali hanno raggiunto un accordo per impegnarsi a proteggere la foresta, prevenire gli incendi e il taglio illegale degli alberi e qualsiasi attività potenzialmente dannosa.

I primi 100 ettari sono stati destinati alla posa di giovani piantine allevate in vivaio o raccolte direttamente dalle “piante madri” presenti nella vallata e il cui scopo è la rigenerazione naturale. I restanti 20 ettari sono destinati a riforestazione tramite specie a rapido accrescimento e destinate a essere usate per legna da ardere e sostenere forme di agricoltura sostenibile per venire incontro alle esigenze dei villaggi senza intaccare lo stock dell’impianto principale.