Riniti, bronchiti, disintossicarsi con l’ayurveda

Riniti, bronchiti con ostruzioni bronchiali e conseguenti difficoltà respiratorie, artriti e manifestazioni reumatiche sono i sintomi più comuni e frequenti

“Come la neve sui monti ai primi caldi” vanno ad ostruire in forma di muco i canali metabolici dell’orfonismo. Così scrive poeticamente Coraka, un autorevole medico ayurvedico dell’antichità; ciò avviene particolarmente a livello delle vie respiratorie e delle articolazioni.

Riniti, bronchiti con ostruzioni bronchiali e conseguenti difficoltà respiratorie, artriti e manifestazioni reumatiche sono i sintomi più comuni e frequenti.

Secondo l’Ayurveda è tassativo la riduzione del consumo di grassi, latticini e carni. La tavola deve abbondare di frutta e verdura (erbe amare), orzo, miglio, segale, zenzero fresco, miele sono da preferire. E tanta attività fisica, non indulgendo alla sonnolenza caratteristica del periodo.

Un buon preparato erboristico a base principalmente di Pistacia Integerrima e Saussuralappa e altre erbe associate può ridurre i broncospasmi e le mucosità dando sollievo al respiro (Tulsi Supra, un cucchiaio da tavola due volte al dì - reperibile in farmacia).

Romeo Compostella

Altre notizie

Una tisana contro il raffreddore

Arabinogalattani del larice contro la tosse

Curare il bebè con l’omeopatia

Altri temi in questa categoria

Newsletter

Se questi temi sono di tuo interesse, se vuoi rimanere in contatto e ricevere tutti gli aggiornamenti sul mondo LifeGate, iscriviti alla newsletter settimanale. Iscriviti ora!

Commenti