Oltre la Terra

Grandi Mostre all'Aperto, per il suo 5° anniversario ci svela con la mostra Oltre la Terra le più belle immagini scattate da satelliti e telescopi spaziali.

Alcune delle foto sono state scattate da terra, molte altre direttamente dallo spazio. In collaborazione con ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), “Grandi Mostre all’Aperto”, per il suo quinto anniversario, ci svela con la mostra Oltre la Terra, siamo un punto nell’Universo, uniti in un grande viaggio, le più belle immagini scattate da satelliti e telescopi spaziali.

L’allestimento, a cura di Marie Laurence Chicouri, è nella centralissima via Dante, tra il Duomo ed il Castello Sforzesco, proprio accanto all’uscita Cordusio del metrò. Si concluderà il 28 dicembre e celebra, in anticipo, il 2009, Anno Internazionale dell’Astronomia, proclamato dall’ONU per accogliere una risoluzione dell’UNESCO.

Per l’Italia è anche il quarto Centenario del primo utilizzo del cannocchiale da parte di Galileo Galilei per osservare il cielo. Un momento storico, che travalica i confini dell’Astronomia per segnare una delle date di inizio della Scienza moderna.

Le immagini mostrano moduli spaziali ed astronauti durante l’allunaggio, ma anche nebulose, pianeti e galassie lontane: l’immensità e la bellezza dell’Universo ci ricordano, una volta di più, che la nostra “piccola” Terra, unica casa che abbiamo, è preziosa e che deve essere preservata. Per questo “Grandi Mostre all’Aperto” aderisce ancora a Impatto Zero®, che ha calcolato le emissioni di CO2 generate dall’evento e le ha compensate con la creazione e la tutela di 7.256 metri quadrati i foreste in crescita in Costa Rica.

 

Altre notizie

Nature in mostra, l’arte della natura

Trekking Urbano. Un fine settimana all’insegna del turismo lento

10 punti di Roma in cui l’architettura si fonde con la natura

Altri temi in questa categoria

Newsletter

Se questi temi sono di tuo interesse, se vuoi rimanere in contatto e ricevere tutti gli aggiornamenti sul mondo LifeGate, iscriviti alla newsletter settimanale. Iscriviti ora!

Commenti