2005, caldo record

Anno da temperature record nel mondo. Dal 2000 fa sempre pi

Il 2005 si annuncia come l’anno più caldo nella storia
della meteorologia, lo affermano gli scienziati della NASA.

Una tacca minuscola su un termometro estremamente preciso, ed ecco
che il 2005 balza in testa alla classifica degli anni più
caldi mai registrati.

Una tacca minuscola, e gli effetti si fanno sentire; i
ghiacciai
si sciolgono, la
desertificazione
si estende, gli
eventi climatici
si fanno sempre più
violenti.

Il Godderd Institute for Space Studies della Nasa ha collezionato
dati sulla temperatura del pianeta raccolti da 7. 200 stazioni
meteorologiche sparse sulla Terra ed è giunto alla
conclusione che l’anno in corso è destinato al Guinness dei
Primati:
più caldo di un decimo di grado
rispetto al
1998, che deteneva finora lo scottante primato.

Il dato non è ancora completo, mancano gli ultimi mesi, e
può darsi che alla fine il 1998 si riprenda il suo
posto.

Ma in ogni caso il trend è chiaramente delineato. Ennesima
conferma di un trend in corso da 25 anni, durante i quali la
temperatura globale è continuamente aumentata.

L’atmosfera del nostro pianeta si fa sempre più rovente.

Dal 2000 in poi ogni anno è sempre stato ai primi posti
della classifica di quelli più caldi.

Noi intanto continuiamo in maniera piuttosto incosciente a pompare

gas serra
.

Cosa fare per ridurli?


Essere sempre informati
. I modi per ridurre il proprio
impatto sull’ambiente sono vari, nuovi, diversi.


Ridurre il consumo di combustibili fossili
; meno auto,
più bici. Meno riscaldamento, più coperte…

Avviare
progetti di riforestazione
, sostenerli, aderire a
campagne internazionali.

Se una tacca minuscola su un gigantesco termometro può avere
effetti disastrosi, anche un gesto minuscolo può servire a
impedirli.

Stefano
Carnazzi

Articoli correlati