40 anni di prigione a un bracconiere

Sentenza memorabile in Sudafrica: un bracconiere è stato condannato a 40 anni di carcere per contrabbando del corno di rinoceronte bianco.

È la pena più severa per reati di questo genere
inflitta dalla giustizia sudafricana fino ad oggi. Il cittadino
thailandese Chumlong Lemtongthai ha ammesso di ricoprire un ruolo
importante nel contrabbando del corno di
rinoceronte bianco e di aver usato cittadini asiatici nelle battute
di caccia organizzate nelle province del Nordovest.

Jo Shaw, responsabile per i rinoceronti del Wwf
Sudafrica
, ha commentato così la sentenza:
“Questi arresti e condanne sono fondamentali per interrompere le
catene commerciali illegali che spostano i corni di rinoceronte
verso i mercati illeciti in Asia”.

Quest’anno c’è stata una crescita record di caccia di frodo
in Sudafrica, con più di 450 rinoceronti già uccisi:
in diverse aree dell’Asia, in particolare in Vietnam, la classe
benestante ha iniziato a pagare di più per il corno bianco
provocando un aumento la domanda anche a causa della falsa credenza
che questo possa migliorare le performance sessuali, curare i
postumi delle sbronze e addirittura il cancro.

Articoli correlati