4 risate su… piccole ansie quotidiane

Paure, fobie e anse quotidiane. Qualche pensiero per riderci su.

Paure e fobie è un argomento che mi si addice al 100%. Io sono ipocondriaco. Ora, ad esempio, è un paio di giorni che ho un lievissimo fastidio al ginocchio destro. E non è che vadano sottovalutati, questi dolorini qua, perché – alle volte – il tuo corpo ti lancia dei segnali, che se tu non li recepisci in tempo … TRAKKETE!! E’ un attimo. Ed è inutile, caro lettore, che ti tocchi le tue parti intime in gesto scaramantico, mentre leggi questa cosa, perché è così: è un attimo.

Io, ad esempio, questo ginocchio qua, non l’ho trascurato mica, eh? E no! C’ho già fatto i raggi, la tac e pure l’ecografia… é un bel maschietto! E poi ho anche questa cosa che mi sembra sempre di stare per morire da un momento all’altro. Questa mattina, ad esempio, ho visto passare in strada un carro funebre e gli ho urlato : “Taxi!” Insomma, non è per a facile, convivere con l’ipocondria. Anche perché io, poi, somatizzo. Se uno mi dice che ha male all’appendice, mi viene subito anche a me e devo correre al più presto dal medico. Praticamente una tortura, sono pieno di cicatrici. Ad esempio, una settimana fa mi hanno tolto… dunque… cos’è che mi hanno tolto? Bò, non ricordo, sono andato dal medico e gli ho detto: “Faccia lei”.

Ah, io, per la cronaca, ho anche paura di volare. Eppure è strano, perché dicono che prendere l’aereo sia 1000 volte meno pericoloso che prendere la macchina. Sarà, ma se mentre sono in macchina mi si rompe il motore, accosto e aspetto bel bello il mio carro attrezzi. In Aereo, la cosa del carro attrezzi la vedo già lievemente più difficile.

 

Articoli correlati