A Firenze: Terra Futura per il futuro della terra

A Firenze, nella Fortezza da Basso, per quattro giorni si parlerà di ambiente in occasione dell’incontro “Terra futura”.

Ambiente, energie rinnovabili, finanza etica, consumo critico,
agricoltura biologica, bioedilizia, commercio e turismo
sostenibile, salute e responsabilità sociale d’impresa:
questo l’elenco degli elementi più importanti che Terra
Futura intende mettere in tavola. L’incontro dei quattro giorni
è trasversale in tutti i sensi: quello che conta è
far incontrare e stimolare a lavorare insieme chi ha la
volontà e le idee per creare dei percorsi di sviluppo
pensati per gli esseri viventi, non per un sistema
economico-scentifico astratto che si dimentica della vita.

Terra Futuro ha un Comitato di Garanzia presieduto da Wolfgang Sachs del
Wuppertal Institut, il coordinatore è Karl Ludwig Shiebel
della Fiera delle Utopie Concrete, fanno parte del comitato:
Vandana Shiva, Paul Hawken, Susan George e molte altre
personalità dal mondo scientifico, economico,
imprenditoriale che hanno alle spalle esperienze nell’impegno per
la costruzione di un mondo sostenibile e vivibile.

Lifegate è partner dell’evento, che è stato
realizzato a Impatto Zero. Marco Roveda, fondatore di LifeGate,
parlerà domenica mattina nell’auditorium in un incontro
chiamato “Terra futura: l’idea, l’esperienza, le prospettive.
Dialogo tra il Comitato di Garanzia e le istituzioni, la
società civile, il sindacato, il mondo dell’impresa.”
Terra Futura è aperto a tutti e l’ingresso è
gratuito.

Approfondimenti:

  • Cosa si
    ascolterà e si vedrà

    Da venerdì a domenica il pubblico potrà assistere a
    un ricco programma di convegni e informarsi presso gli stand degli
    espositori sullo stato attuale di molte tecnologie
    sostenibili.
  • L’atto di
    nascita a Bombay

    Bombay, India, il 17 gennaio 2004. Siamo nel pieno dello
    svolgimento del World Social Forum. Durante uno dei mille incontri
    sul futuro del pianeta che hanno animato il Forum, viene presentata
    l’idea Terra Futura.

a cura di
Rita
Imwinkelried

Articoli correlati