Marq De Villiers: Acqua. Storia e destino di una risorsa in pericolo

Il nuovo libro di Marq De Villiers parla del destino e dell’acqua e delle guerre che questa risora in pericolo potrebbe scatanare. Acquistalo, con LifeGate

Come dichiarato nel diciottesimo secolo dall’economista Adam Smith, “l‘acqua rappresenta un fenomeno inspiegabile: nonostante sia indispensabile alla sopravvivenza, non costa quasi a”. Eppure chi non ha mai sentito parlare della crisi dell’acqua? Secondo la tesi di Marq De Villiers, il problema non è rappresentato dal fatto che la terra si sta prosciugando – come sostenuto dai più – ma che l’acqua manca dove è più necessaria, o non è presente nella forma in cui può essere agevolmente utilizzata.

Le crisi idriche non sono quindi da intendersi in termini di scarsità, ma di gestione e distribuzione della risorsa. Una situazione che porta a pensare che nel prossimo secolo le guerre si combatteranno proprio per l’acqua. E i paesi coinvolti spenderanno più in un singolo giorno di guerra che per bonifiche e desalinazioni in grado di rifornire il loro fabbisogno per almeno un decennio.

Un’opera solida, scritta con stile incalzante e basata su ricerche minuziose, che evita la polemica politica ma lascia parlare i fatti, raccolti personalmente da De Villiers durante i suoi viaggi nei punti più caldi del pianeta.

Marq De Villiers, l’autore

Marq De Villiers, sudafricano, vive in Canada. È autore di vari libri di esplorazione, storia, politica e viaggi. ‘Acqua – storia e destino di una risorsa in pericolo’ ha riscosso un enorme successo in Canada, dove ha ricevuto il prestigioso premio Governor General’s Literary Award. Lo stesso riscontro favorevole di critica e pubblico si è verificato anche negli Stati Uniti, dove questo libro è stato per diverse settimane nelle classifiche dei bestseller.

Una frase del libro di Marq De Villiers

La follia umana può scatenare guerre per l’acqua ma la creatività umana le può ancora prevenire

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…