Adolescenti e cibo

I fast food, i take away, il mangiare fuori casa o davanti alla TV, rispondono alla loro esigenza d’essere indipendenti dai ritmi di vita dei genitori.

L’aspetto simbolico nella scelta degli alimenti e del luogo dove
mangiarli è uno dei più fondamentali motivi
dell’alimentazione scorretta dei giovani.
I fast food, i take away, il mangiare fuori casa o davanti alla TV,
rispondono alla loro esigenza d’essere indipendenti dai ritmi di
vita dei genitori.

L’organismo che nella fase adolescenziale è in pieno
accrescimento richiede, però, una dieta ricca di alimenti
non solo appetibili ma anche molto energetici che non
appesantiscano il sistema digestivo ed il fegato. Il cibo ingerito,
infatti, non agisce soltanto sul sangue, ma anche sugli organi
attraverso i quali esso fluisce.
Di fondamentale importanza sono quindi i cereali: grano, ricco di
ferro, fosforo, magnesio e potassio. Per sviluppare e consolidare,
poi, la struttura fisica sono indispensabili molti oligoelementi,
tra i quali zinco, selenio e rame, nonché vitamine del
gruppo B e A. Ottimi sono per tale motivo: pane, pasta, fiocchi di
grano che ben si unisce allo yogurt.

La prima colazione, non dovrebbe essere trascurata, perché i
ragazzi consumano moltissime energie e una dieta errata può
provocare, già a metà mattinata, sonnolenza e
facilità alla distrazione.
La colazione consumata in tutta tranquillità deve
comprendere alimenti che forniscono energia immediatamente
disponibile. Ottima la frutta fresca, naturalmente di stagione, che
può essere abbinata allo yogurt, da consumarsi in
sostituzione a quello alla frutta in commercio. Buoni sono i
fiocchi di cereali e le uova, tassativamente biologiche.

Allo zucchero è da preferire il miele che fornisce oltre a
preziosi minerali, anche zuccheri che sono metabolizzati più
lentamente e quindi evitano il calo d’energie.
Al posto dei succhi di frutta in commercio molto meglio spremute o
centrifugati perché non contengono conservanti e
additivi.

Per modificare con successo le abitudini alimentari è molto
utile alternare il cibo preferito, perché mai come per i
ragazzi il gusto è di fondamentale importanza e dovrebbe
sempre e in ogni modo essere rispettato.

Gabriele Bettoschi

Articoli correlati