Best practice

Alessandro Marchetti Tricamo: “Il primo distributore di idrogeno a Milano”

Il 20 settembre 2004 s’

Chi potrà usare questo
impianto?
Attualmente non ci sono automezzi che lo
possano utilizzare: nè auto private, nè automezzi
pubblici, ma l’occasione dell’apertura di questo particolare
impianto comporterà una importante sperimentazione su una
flotta di autovetture ad idrogeno.

Ci sono allo studio progetti per l’utilizzo di veicoli a
idrogeno per il trasporto pubblico?
Ci sono progetti
in tal senso, ma non per l’Italia. Vi sono già autobus
sperimentali in dieci grandi città europee. Speriamo che la
realizzazione di questo impianto sia l’input per far sì che
che queste sperimentazioni arrivino presto anche in Italia.

Quale sarà il costo dell’idrogeno al
distributore?
Attualmente è elevatissimo, ma
quando sarà a regime il prezzo sarà inferiore a
quello attuale della benzina.

Qual è l’inquinamento emesso da un veicolo
alimentato ad idrogeno?
L’unica emissione del veicolo
è vapore acqueo. Quindi nessun inquinamento.

Se invece consideriamo tutta la filiera, c’è un
inquinamento indotto dalla produzione e del trasporto
dell’idrogeno?
Se ricaviamo l’energia per la produzione
di idrogeno da energia rinnovabili, chiaramente la produzione
è a zero impatto ambientale.
Se invece ricaviamo tale energia dai combustibili fossili allora,
per forza, produrremo inquinamento.

Tomaso
Scotti

Articoli correlati