Best practice

Alfonso Pecoraro Scanio: “Panorama ha preso la strada giusta”

Pi

?Le foreste italiane avranno un ruolo nella nostra battaglia
contro l?effetto serra?.
In vista di una riduzione dei gas serra in Italia, lei pensa di
puntare anche sull?aumento delle foreste?

Sì, tant?è vero che abbiamo stanziato risorse per
un inventario nazionale delle foreste. Vogliamo capire quanto
assorbono e come intervenire per bilanciare le emissioni, per
esempio migliorando il loro stato.

Intanto dal G8 non vengono notizie positive sull?ambiente.

C?è un po? di delusione perché non è stato
siglato alcun accordo vincolante. George Bush continua, dopo sette
anni, a frenare le spinte a ridurre i gas serra. Il fatto che al G8
gli Usa abbiano riconosciuto la necessità di agire sulle
concentrazioni dice che il loro atteggiamento è
ipocrita.

Per quanto riguarda l?approvvigionamento energetico dell?Italia,
come vede il futuro?
Vorrei che dipendessimo molto di più dalle energie
rinnovabili. La nostra posizione geografica si presta a sfruttare
risorse naturali come sole e vento.

Non pensa che la moratoria sul nucleare sia stata un errore?
Il nucleare ha tre controindicazioni: Chernobyl, Hiroshima e
scorie.
Ma Hiroshima fu bombardata. E i reattori di oggi non sono
paragonabili a quelli di Chernobyl quanto a sicurezza. Molti
progetti, anche italiani, sono innovativi.

Mettiamola così: se qualcuno mi presenta una tecnologia
funzionante, con una polizza di assicurazione e la delibera di un
consiglio comunale per la costruzione, sono disposto a parlarne.
Altrimenti si perde solo tempo.

Potremo rispettare i parametri di Kyoto?
La Finanziaria contiene ?misure verdi? che vanno nella giusta
direzione: incentivi per le energie rinnovabili, etichettatura
degli edifici secondo il grado di risparmio energetico? Stiamo
anche intervenendo su trasporti e industrie. Io credo che possiamo
farcela.

Luca Sciortino

Articoli correlati