Alluvioni pi

L?aumento dell?intensit

Le alluvioni sempre più frequenti e
violente sono collegate al riscaldamento globale e all’aumento
della concentrazione di CO2 nell’atmosfera. Niente di nuovo? No, se
non fosse che la rivista scientifica “Nature“,
in edicola questa settimana e dal titolo “Il fattore umano”,
conferma che i diluvi sono aumentati di 3 volte e mezzo negli
ultimi vent’anni.

Lo studio che ha stabilito il collegamento diretto tra
global warming e alluvioni è stato
realizzato dall’Università di Edimburgo:
“Possiamo dire con relativa certezza che la maggiore
intensità delle precipitazioni degli ultimi cinquant’anni
non è frutto del caso”, ha affermato Gabriele
Hegerl
, la climatologa a capo della ricerca.

Le registrazioni effettuate da seimila stazioni meteorologiche
tra il 1951 e il 2001 hanno messo in evidenza come (nel 65 per
cento dei casi) le piogge siano state più violente di anno
in anno. “Il nostro studio è la prima conferma scientifica
che l’aumento dell’intensità delle precipitazioni è
legato al riscaldamento dell’atmosfera. Anzi, può darsi che
abbiamo sottostimato l’andamento”, continua Hegerl.

Anche i dati delle compagnie assicuratrici non lasciano scampo
a dubbi. La Munic
Re
ha calcolato che i danni causati dal maltempo negli ultimi
trent’anni a beni assicurati è pari a 1600 miliardi di
dollari, con una crescita dell’11 per cento ogni anno. Per fare un
esempio, dopo le straordinarie inondazioni
avvenute in Galles e Inghilterra nel 2000 le assicurazioni hanno
rimborsato un miliardo e mezzo di euro di danni. Inondazioni che,
secondo i ricercatori, avrebbero avuto una probabilità di
avvenire più bassa del venti per cento in condizioni
climatiche naturali.

Articoli correlati