Alta fedeltà

Nick HornbyGuanda, 1999

Il protagonista è Rob e ha abbandonato la facoltà
di architettura per inseguire un sogno: far divenire la sua
passione, la musica, un lavoro. Così diventa dapprima disc
jockey e poi apre un negozio di dischi specializzato in vinile e
rarità. Ha una ragazza, Laura, avvocato, che ben presto si
stufa della sua vita priva di progetti e responsabilità e lo
scarica, lasciandolo in preda alla crisi più frustrante
della sua vita: l?ora del bilancio! Rob si perde in riflessioni
ricorrendo alle ?mitiche? top-5: le cinque più memorabili
fregature amorose, le cinque più belle canzoni dei Beatles,
le cinque più belle canzoni con il protagonista che va a
schiantarsi con la macchina?
Così inizia il libro, ripercorrendo una per una le
fregature, e anzi per ciascuna Rob cerca di ritrovare la ragazza
che lo ha lasciato per ricostruire il vero motivo della rottura,
riuscendoci a volte, e anche con qualche sorpresa.
La storia continua in mezzo a tante riflessioni sui rapporti
uomo-donna e sui vincoli sociali nei quali siamo immersi, fino ad
arrivare alle seconda svolta: la morte del padre di Laura, l?enorme
sofferenza della ragazza, la riflessione, la decisione (di lei) di
riannodare il rapporto, e infine la decisione, faticosa, di Rob, di
uscire dalla provvisorietà e di costruire qualcosa.
Divertente e contemporaneamente profondo, consigliato a tutti i
trentenni in preda a crisi di identità!

Silvia
Dugo

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

Jorge Amado. Cibo da leggere

“Queste sciocche trovano puzzolente la cipolla: che ne sanno loro di aromi puri? A Vadinho piaceva mangiare la cipolla cruda, e il suo bacio sapeva di fuoco”. Jorge Amado – Dona Flor e i suoi due mariti.

Gatto. Il Ragdoll

Nasce negli anni ’60 in California (Usa). La sua totale fiducia nell’uomo lo porta a rilassarsi completamente e ad abbandonandosi proprio come una bambola di pezza (Rag-doll).