CinemAmbiente

Il Festival CinemAmbiente nasce a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i migliori film ambientali a livello internazionale

Il Festival CinemAmbiente nasce a Torino nel 1998 con l’obiettivo di presentare i migliori film ambientali a livello internazionale e contribuire, con attività che si sviluppano nel corso di tutto l’anno, alla promozione del cinema e della cultura ambientale.

Accanto al video clip “The Wind”, commissionato da
Greenpeace, sulle potenzialità dell’energia eolica, si
segnala “China Bear Rescue” video che denuncia i
maltrattamenti di cui sono vittime in Cina settemila orsi dai quali
si estrae la bile per usi medici. Il documentario “Shores of
Silence”
invece racconta la vita dei cacciatori indiani di una
specie ormai da proteggere: gli squali. Con il video
“Deca/Fëmijët-Children Kosovo 2000” è stato
presentata una toccante testimonianza dei bambini albanesi, rom e
serbi del Kosovo.
Il film indiano “Bohapal Express” ha invece rievocato
l’agghiacciante strage provocata a Bohopal dalla fuoriuscita di una
nube tossica da uno stabilimento chimico.

Nella manifestazione non sono mancate proposte più distese
come quella del video “Giochi ad Haiti” dove incanta
l’ingegnosa giocosità con cui i bambini, in una
realtà molto difficile, si costruiscono bambole, palloni,
aquiloni e carretti di latta con materiali di recupero.
Il documentario “Colombofili” invece ci rende spettatori
partecipi e divertiti di una delle tante gare di volo organizzate
per questi allevatori appassionati di colombi viaggiatori.
Stupefacente in “Les Glaneurs et la Glaneuse” è il
viaggio della regista Agnès Varda attraverso la Francia alla
ricerca degli “spigolatori” di oggi che raccolgono per
necessità o per tradizione ciò che resta nelle
campagne dopo i raccolti, aspettano che la bassa marea dispensi
ostriche lungo le coste dell’atlantico, recuperano quanto viene
gettato nei cassonetti dei supermercati.
Entusiasmante, infine, nel film “Juliette of the herpes” il
ritratto di Juliette de Bairacli Levy, erborista e veterinaria che
dedicò la vita allo studio delle erbe medicinali.

Per saperne di più:
CINEMAMBIENTE

Graziella Ceruti

 

Articoli correlati