Andiamo a bere la pioggia

Lupetti, 2005

Gabriele e Giuseppe fanno parte della banda degli otto, che
“agisce” nel cortile di un palazzo di edilizia popolare in un
paese sito alle porte di una grande città.

A dispetto delle dimensioni, lo spazio si rivela un mondo
pulsante dove fioriscono i comportamenti tipici di ogni consesso
umano: l’ amicizia, le liti, le alleanze, le tensioni, la
solidarietà e i disaccordi. Ma soprattutto lo spirito di
appartenenza al gruppo che, come primo effetto, scatena un
estenuante e irrisolvibile conflitto con i vicini di cortile.

Attorno agli otto ruota un bizzarro universo ricco di
personaggi, storie, ambienti, che induce il lettore a pensare di
averne fatto parte, o a provare rammarico per non averlo
conosciuto.

Gabriele e Giuseppe si perdono di vista alle soglie dell’
adolescenza. Si rincontrano, adulti, dopo percorsi di vita molto
diversi. Nello scenario della grande città distratta e
frettolosa, lontana anni luce dalla civiltà del cortile,
hanno a disposizione un solo giorno per recuperare frammenti del
loro passato, ma soprattutto per chiarire un episodio tragico che
li aveva visti protagonisti da ragazzi e che era rimasto in
sospeso per troppo tempo.

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

Jorge Amado. Cibo da leggere

“Queste sciocche trovano puzzolente la cipolla: che ne sanno loro di aromi puri? A Vadinho piaceva mangiare la cipolla cruda, e il suo bacio sapeva di fuoco”. Jorge Amado – Dona Flor e i suoi due mariti.

Gatto. Il Ragdoll

Nasce negli anni ’60 in California (Usa). La sua totale fiducia nell’uomo lo porta a rilassarsi completamente e ad abbandonandosi proprio come una bambola di pezza (Rag-doll).