Best practice

Arriva la carta fedeltà

Curiosa iniziativa da parte di un consorzio di comuni piemontesi, volto a premiare i comportamenti sostenibili dei cittadini. I punti si raccolgono se si fa la raccolta differenziata, il compostaggio domestico, se si conferisce il pet negli appositi cassonetti. Con i punti raccolti si avranno sconti sulla spesa.

Una carta fedeltà che premia, non
chi consuma, ma chi invece si prende cura dell’ambiente con
semplici accorgimenti quotidiani. Un sistema nuovo e certamente
curioso che vuole incentivare quegli atteggiamenti volti e attenti
alla sostenibilità ambientale.

Fada è la prima carta che premia chi taglia la CO2, ed
è stata pensata e realizzata dal Covar14, il primo bacino di comuni
italiano ad aver aderito al progetto Fedeltà amica
dell’Ambiente, ideato da Achab group e Keo
project
, e quindi lanciato per i cittadini dei 19
comuni piemontesi che fanno parte del consorzio.

Le buone pratiche sono quelle che possiamo mettere in pratica tutti
i giorni, ovvero una raccolta differenziata di qualità, il
compostaggio domestico o, come in questo caso, l’utilizzo delle
stazioni di raccolta di Mr. Pet (le cosidette stazioni mangia
bottiglie che ad ogni bottiglia conferita regalano un punto).

Il sistema di calcolo prevede che ogni 100 grammi di emissioni
ridotte venga caricato 1 punto. I punti raccolti potranno
così essere spesi in tutti i punti vendita che aderiscono
all’iniziativa, ottenendo sconti e promozioni sulla spesa
quotidiana. Non più “più spendi e meno spendi”, ma
una sorta di “ricicla che ti conviene”.

Il sistema di raccolti è già attivo e le tessere sono
state consegnate gratuitamente ai cittadini residenti nei 19 comuni
del consorzio. Un ottimo sistema di incentivazione che, se
funzionerà veramente, potrebbe dare un energetico contributo
ad una svolta culturare, tanto necessaria quanto voluta.

Articoli correlati