Attivo il primo parco fotovoltaico a “girasoli” del nord Italia

Energia made in LifeGate: LifeGate diventa produttore di energia rinnovabile con il nuovo Parco Fotovoltaico di Anzano del Parco.

Il Parco ha richiesto tre mesi di lavorazione ed è
composto da 270 pannelli fotovoltaici disposti su 9 grandi
“girasoli”: si tratta di tracker alti 4 metri, provvisti di ampi
moduli di area rettangolare in grado di orientarsi, con un motore
elettrico, in direzione del sole nell’arco dell’intera
giornata.

I pannelli a inseguimento garantiscono un rendimento maggiore
del 30% rispetto ai pannelli fotovoltaici “fissi”, dal momento che
generano già 2 ore dopo l’alba la potenza massima,
mantenendola stabile fino a 2 ore prima del tramonto.

I moduli fotovoltaici disposti sugli inseguitori solari per la
complessiva superficie del Parco Fotovoltaico LifeGate, con una
potenza installata di 50 kWp, hanno una capacità produttiva
annuale di oltre 75.000 kWh.

L’energia pulita prodotta dall’impianto eviterà
l’emissione di 45 tonnellate di CO2 all’anno.

L’inaugurazione del Parco Fotovoltaico di Anzano – a cui
partecipano il Parco Valle Lambro e la Regione Lombardia – è
un passo importante per LifeGate che amplia le proprie competenze
e, oltre ad essere fornitore, diventa anche produttore di energia
elettrica rinnovabile. La realizzazione conferma e rafforza
l’impegno di LifeGate nel settore: da questo momento la vera e
propria produzione di energia da fonti rinnovabili si affianca
all’attività di fornitura, gestita fino ad oggi attraverso
il progetto LifeGate® Energia Rinnovabile, a cui hanno
già aderito più di 500 aziende.

 

Articoli correlati