C’era una volta… e c’

Fiabaforum

Il momento attuale caratterizzato da una profonda crisi della
famiglia; da una difficile evoluzione nei rapporti tra uomo-donna e
genitori-figli e da un esasperato individualismo dove gli spazi per
l’altro e per il “sociale” sono sempre più ridotti. Tali
fenomeni provocano inquietudini, tensioni familiari e sociali.
Parlare di argomenti connessi alla vita di relazione, non è
però sempre facile. Nasce da qui l’idea del ricorso al gioco
teatrale partecipato ed, in particolare, di Fiabaforum, come
strumento ludico per affrontare in modo accattivante le tematiche
della relazione di coppia.

Da sempre, infatti, l’uomo compone fiabe per comprendere il proprio
mondo interiore e quanto lo circonda. In Fiabaforum diamo
voce alle nostre emozioni interpretando i personaggi tipici delle
fiabe, e, giocando, ci possiamo liberare dei pesi interiori.
Le favole, raccogliendo il nostro passato, possono aiutarci a
trovare “la chiave” del nostro presente e, magari, darci spunti per
rendere più piacevole ed efficace il futuro. Pacificando la
memoria, possiamo infatti raggiungere un più alto grado di
autoconsapevolezza e uno stato di benessere . Ciascun partecipante
può scoprire il principe, la principessa, il mago e tutti
gli innumerevoli personaggi che vivono nel proprio intimo, con
benefici effetti per la vita personale e di relazione.

Come si svolge questo gioco teatrale interattivo? Dopo una piccola
preparazione tecnica (scelta dei personaggi, distribuzione di
contrassegni, somministrazione di brevi indicazioni), una voce
narra una fiaba e coloro che interpretano i vari personaggi
recitano, partendo da un copione che ognuno può,
però, interpretare secondo le proprie risonanze interiori;
gli altri presenti partecipano come popolo, sotto la guida di un
cerimoniere.

Al termine della recita vera e propria ci si scambia impressioni,
emozioni ecc.
L’atmosfera ludica permette a ciascuno di concedersi la
gratificazione di un gioco, a cui hanno diritto anche gli adulti, e
di riflettere sulla propria realtà in modo dolce e secondo
il proprio passo.

Fiabaforum si riallaccia al filone dello psicodramma e della
teatroterapia, con caratteristiche proprie. E’ infatti accentuato
il carattere ludico ed è una forma di self-help,
perché i partecipanti, animatori compresi, sono alla pari e
condividono liberamente emozioni ed esperienze.

Mariella
Clemente

assistente sociale e
scrittrice

Articoli correlati
La valle dell’Omo, dove la vita scorre con il fiume

Le tribù della valle dell’Omo in Etiopia vivono a stretto contatto con la natura e il fiume da cui dipendono. Questo reportage esclusivo racconta come la costruzione di una diga, i cambiamenti climatici e un boom turistico stiano mettendo a dura prova la loro capacità di preservare stili di vita ancestrali.