Berna e i suoi ricercatori

I ricercatori dell’universita’ di Berna e i colleghi dell’ateneo tedesco di Witten/Herdecke hanno rivelato che recitare poesie fa bene al cuore

I ricercatori dell’universita’ di Berna e i colleghi dell’ateneo
tedesco di Witten/Herdecke hanno rivelato che recitare poesie fa
bene al cuore e non solo a quello della persona cui si leggono i
versi, ma anche a quello di chi legge.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sull’International
Journal of Cardiology con i commenti dei ricercatori.

“La metrica e le rime delle vecchie poesie – spiega Dietrich von
Bonin, coordinatore della ricerca – hanno un effetto rilassante sul
nostro cuore. Tanto da costituire un buon calmante non solo per le
persone stressate, ma anche per chi soffre di aritmia e altre
malattie cardiache”.

 

Articoli correlati