Il car pooling durante la guerra

Se devi guidare, perché farlo da solo? Fare car pooling anche per pochi chilometri è meglio per l’ambiente, per le tasche, per tutto. Ma durante la Seconda guerra mondiale questo consiglio era un imperativo.

Per evitare di “sprecare” petrolio, che sarebbe stato più utile per le truppe che combattevano al fronte durante la Seconda guerra mondiale, il governo degli Stati Uniti lanciò una campagna che coinvolgeva diversi mezzi d’informazione: le radio, i volantini, le serate di gala e i manifesti pubblicitari.

 

Sono proprio questi che ancora oggi catturano l’attenzione per la semplicità ma, allo stesso tempo, la forza dei messaggi. Il sito dell’American Legion, un’organizzazione di veterani statunitensi che hanno prestato servizio in tempo di guerra, li ha raccolti tutti (anche quelli che non parlano di car pooling). Qual è il tuo preferito? E ricordati: “Se viaggi da solo, viaggi con Hitler!”

hitler

Articoli correlati