Allarme erbicida in carne e uova in Germania

Carne e uova di produzione biologica infettati da un erbicida: il sospetto. Si teme che la contaminazione coinvolga anche bovini, mucche da latte e suini.

Allarme erbicida. In Germania l’allarme per il pollame biologico che si sospetta sia
intossicato da pesticidi vietati dalla legge tedesca potrebbe
estendersi. Si teme che la contaminazione coinvolga anche bovini,
mucche da latte e suini. Ieri le maggiori catene di supermercati e
discount tedeschi hanno sospeso la vendita di volatili e uova
provenienti da culture biologiche. La notizia è scoppiata il
28 maggio, tra i primi a pubblicarla  The Guardian. Un articolo di VITA
è chiaro e spiega bene la cornice della questione.
Il Nitrofen è nella lista dei POP, i Persistent Organic
Pollutants, inquinanti organici particolarmente pericolosi
perché permangono nell’ambiente e nella catena alimentare
per decenni.

Nello scandalo dei prodotti biologici, Sol Stiftung Okologie non
esclude il sabotaggio. L’ipotesi è riferita dal “Financial
Times”. Il criminologo Hans See sospetta che del Nitrofen sia stato
mescolato al mangime con l’espressa intenzione di contaminarlo. Lo
scandalo ha un retroscena economico, secondo il criminologo:
“Voglio partire dai semplici interessi economici: mescolare del
Nitrofen (che si può acquistare solo a fatica e a caro
prezzo) in un prodotto destinato alla vendita non ha senso”.

Il Bollettino Bio sta facendo un prezioso, immane lavoro di
raccolta dati e info. Il link preciso è www.greenplanet.net/article.php?sid=4462.

Articoli correlati