Merenda, come farla sana e gustosa

La scelta di una merenda appetitosa e sana non è poi così difficile: la prima regola è leggere l’etichetta. Ecco i nostri suggerimenti.

di Francesca Marotta

Acquistando una merendina per i bambini, è necessario leggere attentamente l’etichetta per conoscerne gli ingredienti, in modo da scegliere un prodotto che offra un apporto nutritivo corretto. Sono poi da evitare alcuni ingredienti che, se consumati in quantità eccessiva o troppo frequentemente, possono esporre i bambini a carenze o eccessi nutrizionali più o meno gravi.

Per una merenda sana, leggiamo l’etichetta

Se in etichetta compare la parola “zucchero” senza altre specificazioni, si tratta di zucchero raffinato, cioè saccarosio puro al 99,6%. Per metabolizzare il saccarosio puro l’organismo utilizza le sue riserve di vitamine del gruppo B (in particolare B6 e B12), di aminoacidi come triptofano e metionina, di vitamina PP e di acido pantotenico. Le carenze vitaminiche possono contribuire a indebolire il sistema immunitario, favorendo ad esempio l’insorgenza dei classici raffreddori “a ripetizione” da cui sono afflitti molti bambini durante l’inverno. Lo zucchero tende poi ad acidificare l’ambiente all’interno della bocca, aumentando il rischio di carie dentaria.

leggere l'etichetta per una merenda sana
Leggere l’etichetta è fondamentale per scegliere i prodotti giusti © Ingimage

Attenzione anche ai grassi idrogenati: si tratta di oli vegetali raffinati, e quindi del tutto privi di vitamine e micronutrienti, che sono stati trasformati chimicamente (tecnicamente “saturati”) rendendoli ancora più insalubri; il rischio sovrappeso è in agguato anche per i più piccoli.

Nelle merendine possono essere presenti anche numerosi additivi chimici quali antiossidanti, antimicrobici, stabilizzanti, coloranti, aromatizzanti. Occhio anche alla farina raffinata (farina bianca tipo “0” o “00”), priva dell’utilissima crusca e del germe del cereale, che fornisce tante calorie ma poche vitamine e sali minerali.

In commercio si trovano anche merendine con caratteristiche nutrizionali migliori, ma è necessario leggere attentamente l’etichetta con gli ingredienti per evitare sorprese. Una composizione accettabile potrebbe essere: farina di frumento integrale, zucchero integrale di canna (o meglio ancora, miele vergine), oli vegetali spremuti a freddo non idrogenati, emulsionante lecitina di soia, bacche di vaniglia o altri aromi naturali; tutti gli ingredienti  dovrebbero essere biologici.

merenda sana ed energetica
Una merenda sana ed energetica, con frutta fresca, frutta secca e miele © Ingimage

Notizie e consigli

Ma se ve la sentite di offrire ai vostri bambini il massimo dal punto di vista nutritivo, preparategli delle gustose merendine energetiche e ricche di micronutrienti, usando cereali integrali, semi oleosi, frutta secca e miele vergine, alimenti fra l’altro utili a sostenere l’impegno dell’apprendimento grazie alla gamma di vitamine, minerali, proteine nobili e zuccheri facilmente assimilabili.

Leggi anche: Merenda di yogurt e frutti di bosco

Articoli correlati