Cellulite, alterazione dello stato di benessere

Il termine chiarisce che non si tratta solo di un problema antiestetico ma di qualcosa di invalidante dal punto di vista fisico e psicologico.

La cellulite può essere considerata una vera malattia del connettivo sottocutaneo causata da un cattivo drenaggio cellulare dovuto ad una serie di disturbi .Deve essere interpretata come un meccanismo di difesa messo in atto dall’organismo che non riuscendo ad eliminare certe particolari tossine modifica la sua composizione e struttura.

Il Tessuto Connettivo, attraverso i capillari venosi e linfatici regola lo smaltimento dei cataboliti ed ha un ruolo di primaria importanza nei processi difensivi dell’organismo.

Le modificazioni della composizione e strutturali che si manifestano nella cellulite possono provocare alterazioni che investono l’intero organismo, a volte compromettendo in maniera importante la salute della paziente. Per la medicina omotossicologica questo disturbo-inestetismo nella fase di “deposito”, alla stregua dei calcoli renali e biliari,delle placche di arteriosclerosi ecc.

Per questo motivo, dobbiamo considerare la cellulite come una vera e propria alterazione dello stato di benessere e perciò deve essere curata in maniera corretta.

La cellulite si divide in quattro stadi, o gradi, a seconda dell’evoluzione dei sintomi che manifesta:

1° STADIO

Detto edematoso. Si assiste a una iniziale ritenzione di liquidi a carico del tessuto connettivo provocata dal rallentamento della microcircolazione locale, impedento il drenaggio delle tossine. La persona non avverte alcun dolore, neanche dopo la palpazione.

2° STADIO

inizia il processo di fibrosi, simile a quello delle cicatrici. In quest fase possono manifestarsi sintomi dovuti a insufficienza circolatoria quali formicolio, pesantezza e crampi alle gambe, specie alla sera.

3° STADIO

Si verifica la rottura delle fibre elastiche, gli adipociti vengono intrappolati in una capsula fibrosa e si assiste alla formazione di micronoduli. E’ in questo stadio che si evidenzia la cute a “buccia di arancia”

4° STADIO

I micronoduli confluiscono in macronoduli e il connettivo si indurisce andando incontro ad un processo di sclerosi che si manifesta a livello dermo-ipodermico. E’ la forma di cellulite quasi sempre irreversibile.

Articoli correlati