Certe notti, all’Arena… in carsharing

LifeGate e Ligabue promuovono l’utilizzo dei mezzi pubblici per raggiungere l’Arena, e incentivano a condividere il viaggio nel caso in cui si arrivi con l’auto.

E per ridurre al minimo le emissioni di anidride carbonica e
l’inquinamento, LifeGate e Ligabue promuovono l’utilizzo dei mezzi
pubblici per raggiungere l’Arena, e incentivano a condividere il
viaggio nel caso in cui si arrivi con l’auto. Collegandosi a
www.lifegate.it, www.ligachannel.com o direttamente
a www.tandemobility.com
è possibile iscriversi e partecipare attivamente al progetto
di car-pooling costruito su misura per i 7 concerti di Verona. Gli
iscritti potranno offrire o, viceversa, usufruire di un passaggio
auto per raggiungere l’Arena, ripartendo così le emissioni
di CO2 prodotte dal veicolo tra più passeggeri.

Ancora una volta Luciano Ligabue si conferma “green star” che
lascia il segno: nel giro di pochi mesi (l’album Secondo Tempo, il
Tour estivo ed ora le 7 date veronesi), ha contribuito a creare e a
tutelare foreste in crescita, complessivamente 453.922 mq di aree
verdi nel mondo, in grado di riassorbire ben 1.758.480 kg di
anidride carbonica… ovvero una foresta grande 30 volte l’Arena di
Verona! Per la gioia dei fan e del pianeta.

Impatto Zero® è il primo progetto italiano, promosso
da LifeGate, che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto:
riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso
la creazione e la tutela di foreste in crescita. Tutto questo
è possibile mediante la quantificazione dell’impatto
ambientale di attività, aziende, prodotti e persone.
Calcolando le emissioni di anidride carbonica e gas a effetto
serra, queste ultime vengono compensate con la riforestazione e la
tutela di aree boschive in Italia e nel mondo.

Le sette date all’Arena di Verona sono: giovedì 25,
sabato 27, domenica 28 e martedì 30 settembre,
mercoledì 1, venerdì 3 e sabato 4 ottobre.

Ufficio Stampa LifeGate

Articoli correlati