Chi sono i Greenpeace jaguars?

Filmano gli incendi e il taglio degli alberi, fermano i bulldozer con moto ed elicotteri, in Argentina. Sono i”giaguari di Greenpeace”, in difesa delle foreste.

Elicotteri in volo per filmare gli incendi e fermare i bulldozer
nella provincia argentina di Salta, nel nord-est del paese, dove le
colture di soia stanno scalzando le foreste naturali.

Attivisti in motocicletta – i “giaguari di Greenpeace”,
così si fanno chiamare – accompagnati da due elicotteri,
hanno filmato l’incendio della foresta e bloccato nei giorni scorsi
l’opera di distruzione da parte dei bulldozer.

“Queste foreste vengono distrutte per coltivare soia destinata
agli allevamenti bovini dei paesi più ricchi” ha dichiarato
Rex Weyler, uno dei fondatori di Greenpeace, e oggi membro dei
“Greenpeace Jaguars”.

In questa zona il tasso di deforestazione è triplicato
negli ultimi anni: le foreste vengono distrutte per coltivare la
soia geneticamente modificata della Monsanto, utilizzata per
l’allevamento di maiali, pollame e bovini sia in Cina che in
Europa.

“L’Argentina vuole incrementare le proprie coltivazioni di soia
ed arrivare a 14 milioni di ettari. Si tratta, nel 98% dei casi, di
soia transgenica: questa pianta non potrebbe infatti crescere
naturalmente nelle foreste tropicali argentine, nelle quali vivono
invece numerose specie che sono ora a rischio” ha aggiunto Sergio
Baffoni, responsabile della Campagna Foreste di Greenpeace
Italia.

Articoli correlati