Cibi da evitare

Una lista di cibi da evitare il più possibile per mantenere la propria salute alimenti raffinati da bandire

Cibi da evitare:

  • Latticini. Contrariamente a ciò che si pensa in maniera diffusa, è largamente dimostrato che i latticini contribuiscono a demineralizzare l’osso e quindi a renderlo fragile. Aumentano inoltre il gonfiore addominale, causano con incredibile frequenza fenomeni di colite, favoriscono allergie, sinusiti e vaginiti ricorrenti.
  • Farine e cereali raffinati. Sono totalmente privi di vitamine, minerali, fibre e acidi grassi essenziali, che vengono rimossi nel processo di raffinazione. Da sostituire invece con: frumento integrale, riso integrale, grano saraceno, miglio, polenta, farina d’avena e pasta integrale, tutti naturalmente provenienti da agricoltura biologica.
  • Zucchero raffinato. Contribuisce all’ingrassamento, al diabete, ai disturbi dei denti e delle gengive, ai disordini psicologici e malattie mentali, ipoglicemia e stanchezza cronica. Rappresenta uno stress per l’organismo e abbassa il contenuto di vitamine e minerali.
  • Caffeina. Se in eccesso, oltre a creare carenze di vitamine e minerali, irrita la mucosa dello stomaco, impedisce l’assorbimento del ferro, appesantisce il cuore e le arterie ed aggrava il nervosismo. E’ contenuta nel caffè, the nero, cioccolata e molte bevande gassate.
  • Olii raffinati. Contengono sostanze tossiche e sarebbe meglio evitarli (es. olii di mais, di semi e di girasole). Olii benefici sono l’olio extravergine d’oliva, olio di semi di lino, l’olio di sesamo e in piccole quantità il burro non salato. Il miglior procedimento di preparazione è quello che prevede la spremitura a freddo. Ideale per la frittura l’olio di riso, che riesce a sopportare alte temperature.

Articoli correlati