Cile. 50mila persone al concerto per Salvador Allende

Isabel Allende, la figlia: “un avvenimento indimenticabile”.

Più di 50 mila persone hanno assistito venerdì sera
nello stadio di Santiago del Cile al primo dei concerti in memoria
di Salvador Allende, il presidente cileno deposto nel settembre di
trent’anni fa dal golpe del generale Pinochet.

Sul palco si sono alternati artisti cileni, cubani, messicani e di
vari paesi sudamericani.

Tra loro anche il cantante Gilberto Gil, attuale ministro della
Cultura del Brasile.

Lo stadio è lo stesso dove nel 1973 ebbero luogo torture ed
esecuzioni sommarie. Anche per questo il concerto s’è
ammantato di un fortissimo valore simbolico, esaltato anche dalla
presenza della figlia di Salvador Allende, Isabel, oggi presidente
della Camera cilena, che ha definito il concerto “un avvenimento
indimenticabile”.

Stefano
Carnazzi

Indietro

Articoli correlati