Cipro riscopre le sue foreste

Cipro ha deciso di aggiornare la politica forestale in favore di una visione più rispettosa per salvaguardare la biodiversità, sia a fini culturali che turistici.

Il consiglio dei ministri di Cipro, guidato dal presidente Demetris
Christofias, ha adottato una nuova politica forestale per gestire
le risorse naturali con più rispetto e con una visione
più ampia, che guardi alle generazioni future anche grazie
all’utilizzo di tecnologie moderne. La nuova politica è
composta da tredici punti che tengono conto delle aspettative
internazionali e della società: dall’espansione delle aree
protette alla salvaguardia della biodiversità sia a fini
culturali che turistici.

 

“Tenendo conto delle molteplici funzioni dell’ecosistema
forestale, le aree verdi devono essere mantenute nelle migliori
condizioni possibili per bilanciare e assicurare benefici a livello
economico, ambientale e sociale oggi e nel futuro”, ha affermato Stefanos Stefanou, portavoce del
governo
. A questo va aggiunto anche l’importante ruolo svolto
dalle foreste per contrastare l’avanzata dei deserti e, allo stesso
tempo, renderepiù consapevoli i cittadini sulle sfide
ambientali del prossimo futuro.

Articoli correlati