Congo, quo vadis?

Le foreste del Congo, il secondo polmone più grande del pianeta, sono minacciate da incendi per fare posto a campi coltivati e disboscamento.

Il video di 30 minuti e pubblicato su Youtube dal Centro
internazionale per la ricerca forestale (Cifor)
e dal Progetto di ricerca sulla biodiversità in Congo mostra
come oltre il 60 per cento delle foreste della Repubblica
Democratica del Congo sia minacciato da incendi appiccati per far
spazio alle coltivazioni e dal taglio di alberi per la produzione
di legna a uso domestico.

La sfida lanciata dalle due organizzazioni impegnate nella difesa
delle foreste è cercare di produrre in modo sostenibile la
legna necessaria alle famiglie per sopravvivere evitando il degrado
che potrebbe portare a un malfunzionamento dell’intero ecosistema
del bacino del fiume Congo. Ad esempio, attraverso la produzione di
legna da ardere certificata per le famiglie e salvaguardare la
qualità del sistema forestale che garantisce lo stoccaggio
di 27 miliardi di tonnellate di CO2, il secondo polmone più
grande dopo l’Amazzonia.

Articoli correlati