Consiglio di febbraio: l’arte del bagno

Nel mese di febbraio prepariamo la pelle alla stagione primaverile, cos c’è di meglio di un bel bagno caldo, decongestionante, tonificante o emolliente?

Per il mese di febbraio si consigliano, bagni:

bagni astringenti e decongestionanti, bagni tonici, emollienti e
purificanti sono solo alcune tipologie di bagni di bellezza
indicati per le diverse esigenze della persona.
Per stimolare le terminazioni nervose senza irritare la cute e
permettere alle sostanze attive di penetrare nell’organismo
è necessario fornirsi di una spazzola morbida, un guanto di
crine e una buona spugna.
Le piante sono fondamentali per una buona riuscita del bagno:
sacchetti di tessuto, una pentola nel quale far bollire le piante e
un colino per filtrarle.

Bagno astringente e decongestionante
Indicato per persone dai capillari fragili.
Ingredienti: 100 grammi di Bardana, Achillea, Hamamelis in
polvere.
Porre nel sacchetto le erbe sotto il rubinetto dell’acqua bollente
che scorre per riempire la vasca. Con il calore si sprigionano le
sostanze contenute nelle erbe rilasciando proprietà
curative. Si consiglia per una maggiore resa di usare il sacchetto
delle erbe come spugna, strofinandolo sulla pelle.

Bagno tonico
Indicato per persone stanche e debilitate.
Ingredienti: 100 grammi di fieno greco e mezzo bicchiere di
miele
Sciogliere il fieno e il miele nell’acqua calda della vasca ad una
temperatura di circa 38°C.
Un quarto d’ora è sufficiente per riceverne il giusto
beneficio.

Bagno emolliente
Indicato per le pelli delicate, in particolare per i bambini
è distensivo e calmante delle irritazioni cutanee.
Ingredienti: 500 grammi circa di amido di cereali
Sciogliere l’amido nella vasca a temperatura di circa 35°.

Bagno purificante
Indicato per purificare la pelle
Ingredienti: 100 grammi di fieno greco
Bollire a fuoco lento, per dieci minuti il fieno greco e dopo
averlo filtrato versarlo nella vasca del bagno. 10-15 minuti
è il tempo minimo per l’immersione.

Articoli correlati