Consiglio di luglio: occhi sani

Gli occhi sono una parte molto importante del viso, la più sensibile e esposta alle irritazioni, dovute a sole, luce, lavoro al pc, oppure a un colpo d’aria

Dal primo sguardo appena svegli fino a sera quando la fatica si
sente. Gli occhi catturano fino a sessanta immagini per secondo,
un lavoro senza tregua che spesso sottovalutiamo.

I fattori esterni responsabili delle irritazioni agli occhi sono
molteplici. Trucco, lettura prolungata anche al computer, sole,
vento.. facilmente arrossano e stancano gli occhi compromettendone
splendore e bellezza.

La
vitamina
che potenzia la bellezza e la salute degli
occhi è la
vitamina A
che si trova nel latte, nelle carote e
nella frutta, ma anche la
vitamina B2
che, tra gli alimenti vegetali si trova
negli spinaci, nei funghi e nei piselli, rende chiaro e sano
l’occhio.
Mentre bagni di infuso di fiordaliso o di acido borico in acqua di
rose ( 1 cucchiaio di acido borico in 1 litro di acqua di rose)
sono un buon aiuto per alleviare la stanchezza.

Un aiuto fondamentale per ritrovare vitalità arriva dal
thè forte: le
compresse
usate poste intorno agli occhi evitano le
occhiaie e l’avvizzimento delle palpebre.

Un’altra ricetta valida consiglia di bagnare ogni giorno gli occhi
con una compressa di infuso di Eufrasia officinalis, una piccola
pianta annuale che con piccoli fiori bianchi ha proprietà
calmanti soprattutto sulle irritazioni degli occhi. Inoltre sono
validi i rimedi a base di finocchio e assenzio, magari insieme a
Eufrasia officinalis, da mescolare in parti uguali. La compressa
così ottenuta viene appoggiata sulle palpebre finchè
non si asciuga, solo così l’occhio può beneficiare
dei principi contenuti in queste piante.

Impacchi alternati caldi e freddi sugli occhi con un collutorio
preparato sciogliendo un cucchiaino di sale in mezzo litro di acqua
bollita, possono aiutare nei casi di congiuntivite,
un’infiammazione della delicata membrana che riveste internamente
le palpebre, a contatto con l’occhio, e causa rossore e
irritazione.

E ancora, un rimedio facile e naturale che decongestiona le
palpebre?
Creare una poltiglia densa con la polpa di mele renette da
appoggiare sulla zona interessata. Restare in assoluto relax per
una decina di minuti e sciacquare delicatamente il viso.

Articoli correlati