Consiglio di marzo: profumiamo la nostra casa

Profumiamo la nostra casa attraverso la’romaterapia, scegliendo fragranze aromatiche e balsamiche da metter sui cuscini, nell’aspirapolvere…

Profumiamo i nostri ambienti domestici e come facciamo per il nostro corpo, anche per la casa potremmo
scegliere una
fragranza di base
, da mantenere nel tempo o da utilizzare
ciclicamente in base alle stagioni o all’umore.

Anche i bambini impareranno a riconoscerla e quando per qualche
motivo dovranno allontanarsi dai genitori o affrontare un viaggio,
la porteranno in valigia con la biancheria o con il botticino di
profumo, che la mamma avrà saggiamente fornito quale metodo
anti-nostalgia o variante della coperta di Linus…Lo stesso
scrittore Marcel Proust racconta come la madre gli lasciasse sempre
un fazzoletto intriso del suo profumo, prima di lasciarlo per
andare ai ricevimenti.

Le
applicazioni
sono infinite e i suggerimenti sotto elencati
vogliono essere solo un esempio, meglio una traccia, per dar corso
poi alla fantasia e all’esperienza, in base al classico metodo per
cui “un’idea tira l’altra”.

Per dare profumo alla biancheria, mettere una o
due gocce del vostro olio essenziale preferito nello scomparto
della lavatrice riservato all’ammorbidente.

Quando mettete il sacco nuovo
nell’aspirapolvere introducete alcune gocce di
olio essenziale. Tutte le volte che lo metterete in funzione, si
spargerà nell’ambiente una scia di profumo.

Passate dell’olio di lavanda con un panno su tutte le
superfici in legno della cucina. E’ un
disinfettante naturale e impedirà la formazione di muffe, o
l’arrivo di insetti.

Mettete nel vostro guardaroba un sacchetto di
tessuto contenente garza o cotone idrofilo imbevuto di olio
essenziale.

Detergente alla lavanda per vetri e
superfici: 5 cucchiaini di fiori secchi di
lavanda, 500ml di acqua, 12 gocce di o.e. di lavanda, 2 cucchiai da
tavola di alcol denaturato. Fate un infuso con i fiori e l’acqua
bollente, che lascerete riposare tutta la notte. Filtrate,
aggiungete l’ olio essenziale di lavanda e l’alcol. Da utilizzare
in un contenitore a spruzzo, per pulire vetri, piastrelle,
lavandini in ceramica, piatti doccia.

Licia Borgognone

Articoli correlati