Crudo, vivo e colorato

Crudo, vivo e colorato significa mangiare un pezzetto di frutta o verdura non cotta e non condita prima di ogni altra cosa, a tutti i pasti. Basta davvero un morso di mela, una fragola, una ciliegia o un morso di finocchio, un pomodorino o una rondella di cetriolo. L’importante è che la prima cosa ad entrare nella pancia sia qualcosa di crudo, vivo e colorato.

Studi recentissimi hanno dato valore scientifico a una antica saggezza, che consente ai bambini di non diventare allergici, e spesso anche di guarire dalle allergie, di non diventare grassi, di ammalarsi meno d’inverno e di mantenere intatta la loro capacità di crescere sani.

Tutti i vegetali contengono panallergeni. Gli allergeni sono le molecole riconosciute dal sistema immunitario mentre il suffisso “pan” indica che queste molecole sono presenti in tutte le sostanze commestibili per l’essere umano.

Frutta e verdura sono alimenti ancora vivi e vitali, e per questo vengono riconosciuti come potenzialmente estranei dal sistema immunitario, che si attiva per contrastare l’invasione.

Ben presto però i globuli bianchi identificano frutta e verdura come sostanze totalmente innocue e inviano un segnale di tolleranza nei loro confronti e nei confronti dei panallergeni presenti nei vegetali crudi, e di conseguenza anche nei confronti di tutti gli alimenti che stiamo per assumere durante il pasto.

E gli adulti sappiano di poter così contrastare le malattie cardiovascolari, la degenerazione tumorale (almeno il 50% in meno), e l’osteoporosi.

Non guasta sapere che l’uso di sostanze crude, vive e colorate prima di mangiare altri alimenti, contribuisce con forza a rallentare i processi di invecchiamento della pelle (e anche di tutto il resto).

Il “paradosso francese” (mangiano molti grassi ma hanno molto meno tumori e infarti dei vicini inglesi) è sicuramente dovuto
anche alla abitudine francese (e mediterranea in genere) di mangiare cruditè prima dei pasti.

Chiunque di noi lo può fare: mangiare un morso di mela o una albicocca prima di bere il caffèlatte del mattino; dare un morso a una carota o a un finocchio prima della prima forchettata di spaghetti, addentare un sedano prima di mangiare un panino. Gesti semplici che salvano la vita e mantengono sani.

La frutta e la verdura cotta non valgono per questo scopo. Serve, anche in piccola quantità, qualcosa di crudo. E il colore, con la sua varietà, è l’indicazione dei diversi
minerali e delle diverse vitamine che la natura ci offre.

Ai bambini cui si insegna questa pratica basta chiedere quanti colori usano per fare un disegno. Tutti dicono che ne usano tanti, esattamente come fa la natura con i suoi freschi e vivi gioielli: frutta e verdura.

Articoli correlati