universo olografico

noto per aver elaborato la teoria dell’universo olografico, che spiega in modo razionale e scientifico ogni fenomeno sinora ritenuto paranormale o mistico.

David Bohm
Celebre fisico quantistico presso la University of London ,
recentemente scomparso, è noto per aver elaborato la teoria
dell’universo olografico, che spiega in modo razionale e
scientifico ogni fenomeno sinora ritenuto paranormale o
mistico.
Egli, ipotizzando che l’universo sia un gigantesco ologramma
(immagine tridimensionale proiettata nello spazio per mezzo di un
laser) chiarisce non solo molti degli enigmi insoluti della fisica,
ma anche quegli accadimenti tuttora misteriosi quali la telepatia,
le esperienze extracorporee e di premorte, i sogni lucidi, le
guarigioni miracolose, le esperienze religiose e mistiche come
sentimenti di unità cosmica.

Per approfondire il tema può essere interessante leggere
“Tutto è uno” – L’ipotesi della scienza olografica -Urra
Editore (1997)

 

Articoli correlati
Dall’uomo all’universo

Secondo il concetto dell’ologramma, ogni parte del corpo umano, così come dell’universo, contiene l’esatta rappresentazione dell’intero.