Omeopatia

L’omeopatia vero o falso

Non si tratta di una nuova pubblicazione scientifica, come è stato dichiarato sul “Corriere della Sera”, ma di una distorsione della verità. vero o falso?

A sostegno della denigrazione dell?efficacia dell?omeopatia, si
presentano in modo tutt’altro che vero le conclusioni di 5 meta-analisi
che – si afferma – sono “del tutto negative”. Non è vero: al
contrario, giungono tutte alla stessa conclusione: la
positività relativa, ma indubitabile, dell?omeopatia.

Non si tratta quindi di una nuova pubblicazione scientifica,
come è stato dichiarato sul “Corriere della Sera”, ma di una
distorsione della verità.

Questa incredibile menzogna da parte di una rivista scientifica
testimonia il partito preso della redazione del Lancet per farsi
leader della propaganda anti-omeopatica.

Questa attitudine calunniosa e menzognera il Lancet l?ha
già avuta due anni fa, quando ha intitolato in modo polemico
?La fine dell?omeopatia?, prendendo come pretesto uno studio
scientifico che presentava al contrario conclusioni essenzialmente
favorevoli.

2° atto: per evitare la diffusione generale
di queste menzogne, Boiron emette immediatamente un comunicato
destinato a tutti i giornali per attirare la loro attenzione sulla
vicenda.

3° atto: il “Corriere della Sera”, malgrado
il comunicato di Boiron, rilancia con forza le menzogne del Lancet
con in prima pagina il titolo “E’ provato: l’omeopatia è
inutile”: questo concetto di inutilità non è mai
stato citato dal Lancet, dove al contrario, l?omeopatia viene
considerata utile al di là della questione
dell?efficacia.

Presenta l?articolo come una nuova pubblicazione scientifica,
mentre si tratta di
un articolo polemico a proposito di vecchie
pubblicazioni
.

Insiste sull?importanza scientifica della rivista non tenendo in
alcun modo in considerazione le informazioni comunque chiare
fornite da Boiron.

Deforma le parole di Boiron, rendendole faziose e
incomprensibili.

Epilogo. Cosa ne possiamo dedurre?

Che i giornali sfruttino la loro notorietà per sviluppare
la loro ?omeofobia?, incomprensibilmente, a meno che non si
consideri che sono manipolati da lobby dell?industria farmaceutica,
infastidite dal successo che l?omeopatia ha presso medici e
pazienti?

In che altro modo interpretare questa trasgressione dell?etica
da parte di due giornali che godono di fama e se ne approfittano
per schiacciare una terapia che pure è così
minoritaria?

Dov?è finita la ricerca della verità che è
il fondamento della stampa?

Christian
Boiron

Articoli correlati
Effetto placebo, l’omeopatia applicata alle piante lo smentisce

Ricerche in laboratorio hanno dimostrato che i vegetali, immuni dall’effetto placebo, se trattati con medicinali omeopatici reagiscono diventando più resistenti e più ricchi di sostanze nutraceutiche. Ce ne parla Lucietta Betti, già ricercatore confermato e docente di patologia vegetale e micologia.