E’ tempo di Sana 2010

Sana, dal 9 al 12 settembre, appuntamento a Bologna con la grande fiera del biologico e del benessere naturale.

Sana ritorna in un clima internazionale e l’occhio puntato verso
il Mediterraneo, verso l’apertura dell’area di libero scambio,
ormai imminente. L’eliminazione di quote e dazi vedrà una
circolazione veloce di merci e servizi, aprirà
opportunità interessanti ponendo l’attenzione anche sui nodi
da sciogliere e le questioni da risolvere. Se ne parlerà nel
convegno in programma venerdì 10 mentre una delegazione di
buyers provenienti dai paesi di quest’area sarà al lavoro
per quattro giorni in fiera.

Il bio esce di casa (e con tutte le carte in regola) è il
tema del “cuore mostra” e il titolo del convegno che
illustrerà le nuove opportunità offerte dall’opzione
biologica al settore della ristorazione. Agli aspetti normativi, si
affiancheranno interventi sugli aspetti organizzativi, sulle
complessità gestionali e sull’importanza degli aspetti
nutrizionali dell’opzione biologica. Nel quadriportico, cuore della
manifestazione, verrà allestita un’area dimostrativa di
ristorazione bio: un bio-bar con la funzione di “ristorazione
veloce”, un bio-ristorante e uno spazio incontri/workshop.

Il biologico italiano. Scelte degli operatori, bisogni,
aspettative e desideri dei consumatori (giovedì 9 ore 10,30,
Sala Notturno) è invece l’evento di apertura che presenta,
per la prima volta congiuntamente, i dati quantitativi e
qualitativi del biologico italiano: quelli dell’Osservatorio sui
consumi SANA-GPF (al quarto anno di attività) ideato da
Giampaolo Fabris e le rilevazioni del Sinab – Sistema
d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica del Ministero
delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Il primo ha
rilevato gli orientamenti dei consumatori sulla percezione della
qualità della vita, la conoscenza e l’utilizzo di prodotti
naturali per la salute e la bellezza, l’importanza
dell’alimentazione per la salute, gli atteggiamenti nei confronti
del biologico, i consumi sostenibili, i valori comuni e le
diversità all’interno dell’area del Mediterraneo, mentre il
secondo propone i dati sul numero di aziende biologiche di
produzione e trasformazione, le superfici, l’orientamento colturale
con un dettaglio regionale, oltre alle attività
d’importazione. La lettura combinata delle rilevazioni fornisce la
fedele fotografia di un fenomeno che può così essere
analizzato con un occhio d’insieme.

Nella grande vetrina dell’area Salute e Benessere le erbe
officinali sono protagoniste di un benessere nuovo. Rimedi
naturali, integratori, prodotti di bellezza conoscono un momento di
grande popolarità. E’ un mercato che sta crescendo, che si
sta dando nuove regole e che mette al centro la qualità.
Convegni e workshop approfondiranno alcune questioni cruciali oggi
sul tappeto: i costi della non qualità nella filiera
erboristica, i rimedi vegetali in zootecnia, la regolamentazione
dell’impiego delle piante officinali, l’erborista come nuova figura
professionale in Europa. Dopo il successo della passata edizione
torna Spazio Officinale, un’area rigorosamente riservata agli
operatori, dove le trattative commerciali saranno integrate da
momenti di studio e approfondimento.

SanaKids, alla terza edizione, è lo sguardo di Sana al
futuro. E’ il mondo dalla parte dei bambini. Prodotti e progetti
racconteranno l’impegno verso l’infanzia e l’attenzione verso
l’ambiente.

Il settore Abitare proporrà mobili, oggetti e soluzioni
frutto della ricerca messa in campo dall’ecodesign lungo tutto il
ciclo di vita del prodotto: scelta dei materiali, ottimizzazione
della produzione e della distribuzione, riduzione del consumo
energetico e semplificazione dei processi di smaltimento. Si
mantiene viva l’attenzione verso la comunicazione.

Con Sana Off, infine, il buon vivere fa il suo ingresso ufficiale
in città coinvolgendo storici quartieri, piazze, bar,
ristoranti, librerie, erboristerie.

Buon cibo, incontri, mostre, laboratori, mercatini, musica e teatro
per scoprire le eccellenze alimentari del territorio, imparare a
prendersi cura di sé e vivere al “naturale”.
Tutte le info su www.sana.it

Comunicato stampa

Articoli correlati