Eco-efficiency, primo evento a Impatto Zero

Al Lingotto di Torino dal 4 al 7 giugno, avr

Eco-efficiency si propone l’obiettivo di focalizzare
l’attenzione dell’opinione pubblica non solo sugli aspetti della
produzione eco-efficiente, ma anche sul lato dei consumi
sostenibili, realizzando iniziative rivolte ai consumatori, con
l’intento di rendere una tendenza diffusa la scelta di prodotti e
servizi eco-compatibili, innovativi e di qualità.

L’evento, coordinato da Environment Park, si
struttura su due iniziative complementari: da una parte le
conferenze e gli approfondimenti, momenti nei quali promotori,
partner ed espositori possono organizzare workshop, presentazioni,
conferenze stampa per interrogarsi e interrogare, per aggiornarsi e
aggiornare sulle tecnologie e soluzioni sostenibili per il futuro.
Dall’altra, un momento in cui imprese, istituzioni e altri soggetti
attivi in campo ambientale possono esporre prodotti, servizi,
tecnologie e politiche verdi, per valorizzare con esempi concreti
la realtà già applicabile al vivere quotidiano.

Cosa vuol dire mettere questo evento a Impatto Zero? Vuol dire che
tutte le fasi organizzative di questa biennale, comprendendo gli
spostamenti dei relatori dei convegni, vengono analizzate e
quantificate energeticamente per valutarne l’incidenza
sull’ambiente (in termini di emissione di Co2 nell’atmosfera).
LifeGate attraverso il proprio progetto calcola e gestisce i mq. di
foresta necessari a compensare l’impatto. I dati relativi
all’analisi dell’impatto energetico-ambientale sono disponibili sul
sito www.impattozero.it
Allo stesso modo per i visitatori della fiera, all’interno dello
stand di LifeGate, ci sarà la possibilità di rendere
a Impatto Zero lo spostamento effettuato per raggiungere il luogo
dell’evento.

E’ importante coinvolgere maggiormente l’opinione pubblica
perché essa ha preso finalmente coscienza di una serie di
problematiche legate all’eco-efficienza (ad esempio l’inquinamento
atmosferico
, i cambiamenti climatici, le carenze
idriche
, il traffico, la produzione dei
rifiuti
) e sempre più forti sono le pressioni che
esercita sul mondo imprenditoriale. Anche al recente World Summit
on Sustainable Development di Johannesburg
l’eco-efficienza
è stata invocata come una delle soluzioni per il
raggiungimento di uno sviluppo sostenibile globale.
Lo scopo dei sistemi eco-efficienti è quello di unire agli
obiettivi economici d’impresa quelli ambientali. L’uso di minori
quantità di risorse e una minore produzione di rifiuti
consentono di risparmiare denaro e generare profitti (efficienza
economica). Allo stesso modo vengono preservate le risorse naturali
e si riduce l’inquinamento (efficienza ambientale).

Sempre inerente al tema dell’eco-efficienza è il Workshop di
sabato 7 per l’illustrazione del software per la ristrutturazione
edilizia Epiqr. Il programma indirizzato a tutti gli attori del
mondo edile è l’occasione per ripensare e migliorare la
gestione degli immobili, sensibilizzando in particolare sugli
aspetti energetici e di qualità dell’ambiente interno degli
edifici.

Tomaso Scotti

Articoli correlati
Salviamo i ciclisti

The Times ha lanciato la campagna in seguito a un grave incidente che ha coinvolto Mary Bowers (nella foto), una giovane giornalista. Ma i ciclisti britannici caduti sulle strade negli ultimi dieci anni, sono stati oltre 1.200. Così alcuni cittadini hanno deciso di chiedere alla politica di impegnarsi per salvare gli amanti della bicicletta. Nello