Con questi obiettivi eco, sta per nascere LifeGate Jeans

Eco-compatibile, cioè non inquinante. Eco-sostenibile, cioè costruito evitando le risorse non rinnovabili. Equo-solidale, cioè senza avere su di sé l’ombra dello sfruttamento minorile o di ingiusti trattamenti.

Il nuovo consumatore è consapevole, esigente, selettivo,
non è più irretito dagli schemi del consumismo
compulsivo ove gli status simbol della ricchezza contavano e
costavano più del prodotto stesso.

Oggi, il traguardo più avanzato per un prodotto è
di essere “etico”.

Eco-compatibile, cioè non inquinante. Eco-sostenibile,
cioè costruito evitando le risorse non rinnovabili.
Equo-solidale, cioè senza avere su di sé l’ombra
dello sfruttamento minorile o di ingiusti trattamenti.

Nell?ambito invece di una relazione con il sociale, si esalta la
funzione comunicativa del consumo, il cui senso è quello di
segnalare agli altri quali sono i propri valori e quale sia il
senso dell?acquisto di un certo prodotto rispetto ad un altro. Il
consumo come «linguaggio» è inserito
necessariamente in una «dinamica di gruppo», di quei
soggetti in grado di riconoscere (e riconoscersi) negli stessi
valori e nello stesso stile di vita. Consumo che diventa anche
promozione di un nuovo stile di vita etico.

Ed è in questo contesto, con questi obbiettivi, che
LifeGate ha creato LifeGate Jeans.

Se credi nella diffusione di un nuovo modello economico nel
quale convivano profitti, rispetto per l?ambiente e attenzione per
il sociale e vuoi sostenerlo, comunicarlo? ecco questi saranno i
tuoi jeans? i tuoi “LifeJeans”!

Articoli correlati