Eco-efficienza in edilizia

Un software innovativo per la ristrutturazione eco-compatibile degli immobili, risultato di un progetto internazionale finanziato dalla Comunità Europea.

L’intento è ripensare e migliorare la gestione degli
immobili, sensibilizzando in particolare sugli aspetti
energetici
e di qualità dell’ambiente interno
degli edifici per creare un’interazione armonica tra l’uomo,
l’ambiente e la natura.

Il riscaldamento degli edifici in cui viviamo è responsabile
di una parte considerevole delle emissioni di Co2 nell’atmosfera
(basti pensare che il settore edilizio, da solo, immette
nell’atmosfera il 50% degli agenti inquinanti), ma non solo: il 50%
delle risorse sottratte alla natura è destinato al settore
edile che “ringrazia” e ricambia riversando nelle discariche il 50%
dei rifiuti europei e, come se non bastasse, il 45% dell’energia
prodotta in Europa serve a far funzionare il mondo
dell’edilizia.

Oggi in Italia vengono investiti decine di miliardi di euro per
restaurare edifici che non tengono conto degli aspetti relativi al
consumo energetico e la tendenza in atto è che sempre
maggiori risorse saranno destinate al recupero edilizio piuttosto
che alla costruzione di nuovi edifici.

Queste considerazioni rendono l’idea di quanto sia importante oggi
gestire le ristrutturazioni in modo “consapevole”, ottimizzando
cioè il budget a disposizione con gli aspetti di impatto
ambientale.

Conscia di questa opportunità, l’Unione Europea ha
finanziato in passato un progetto internazionale proprio con la
volontà di sensibilizzare alla problematica e offrire uno
strumento concreto e di facile utilizzo per tutti gli attori del
mondo dell’edilizia. Questo strumento è un software e il suo
nome è EPIQR.

EPIQR é un software per gli interventi di
recupero edilizio
che offre all’esperto la visione completa
degli aspetti tecnici, economici e ambientali indispensabili per
valutare diverse soluzioni di recupero.

E’ il primo strumento che propone il concetto della
Eco-efficienza.
Progettare in modo eco-efficiente significa saper trovare l’armonia
tra benessere dell’uomo, economia ed ecologia, ottimizzando
il rapporto costi/benefici di ogni progetto.
Questa prospettiva rivoluziona gli schemi classici e dimostra che
si possono sposare l’attenzione all’ambiente e all’uomo con la
logica prettamente economica.

Il sogno perseguito? Quello di superare le iniziative pilota di
Svizzera e Germania, nazioni da sempre attente all’ambiente e che
hanno già saputo introdurre EPIQR
in iniziative concrete.

 

Articoli correlati