L?economia verde italiana conta per l”8% del totale europeo

L’ultimo rapporto Eurispes ha preso in considerazione i valori generati da settori ‘eco’ quali agricoltura biologica, commercio equo e solidale, energie rinnovabili e finanza etica tra 2007 e 2009. Un’indagine…

L’ultimo rapporto Eurispes ha preso in considerazione i valori
generati da settori ‘eco’ quali agricoltura biologica, commercio
equo e solidale, energie rinnovabili e finanza etica tra 2007 e
2009. Un’indagine ad ampio spettro che ha confermato la crescita
della green economy a livello mondiale, con un giro d’affari
superiore a 800 miliardi di euro, di cui 122 in Europa.

Agricoltura biologica.
L’Italia ha perso il
primato dei terreni destinati a queste colture: la Spagna ha
superato il nostro Paese arrivando a 1,3 milioni di ettari (+33%
rispetto al 2007). La Germania è terza con 907mila ettari ma
ormai vicinissima all’estensione complessiva dei nostri campi
biologici. L’Italia figura al quarto posto per le vendite di
prodotti biologici, con 1,87 miliardi di euro (il 10% del totale
europeo).

Fonti rinnovabili.
Il nostro Paese ha
progressivamente aumentato i consumi interni di energia verde,
diminuendo quelli delle fonti tradizionali. È così al
quinto posto della classifica europea, grazie soprattutto alla
geotermia che contribuisce per oltre un terzo ai consumi italiani
di energia alternativa (80% del totale del Vecchio Continente nel
2007). Segue l’energia prodotta dalle biomasse e dai rifiuti, poi
quella idroelettrica (22%), eolica (2,7%) e infine il solare
(0,4%).

Commercio equo e solidale.
Si rileva ha
rilevato una notevole varietà di punti vendita; le botteghe
del mondo, in particolare, sono aumentate da nemmeno 50 nel 1990 a
oltre 600 nel 2007, con la più elevata concentrazione nelle
regioni settentrionali (la Lombardia possiede 164 botteghe, il 25%
del totale nazionale).

Finanza etica.
La finanza etica, invece, si sta
contraendo: i fondi specializzati sono scesi da 29 a 20 dal 2007 al
2009, mentre il patrimonio gestito è calato da 3,2 miliardi
di euro a due miliardi. Forse è però un riflesso
della contrazione economica mondiale.

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…