Elbano: scelte e strategie di qualità

Elbano è un’agenda, dove il pubblico troverà informazioni preziose sul vivere all’Elba, per promuovere un’immagine dell’isola che non sia di sola attività turistica estiva.

Con spiccato senso civico e la convinzione che l’isola sia
patrimonio di tutti e come tale debba essere amministrato e gestito
in modo sensibile e responsabile, Elbano si rivolge a residenti e
turisti, chiedendo di stabilire un’alleanza fra chi risiede qui e
desidera un’isola di qualità e chi la visita anche solo per
una volta e spera di trovare un territorio bello, sano, pulito,
vivibile.

Infatti, se il patrimonio da valorizzare e su cui costruire un
piano di sviluppo é proprio il territorio nelle sue numerose
valenze: naturali, storiche, architettoniche, sociali e culturali,
solo un progetto che tenga conto di questi diversi aspetti
potrà dare risultati durevoli e significativi.

“Noi che abitiamo qui abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti,
perchè quest’isola possa rimanere bella, vera, pulita,
autentica e soprattutto viva” – le parole di Nicoletta May che ha
creato e cura la totalità del progetto, – “Elbano è
un simpatico riccio, che sarà la voce di un territorio che
si vuole preservato nell’ambiente e autentico nella qualità
della vita”.

Elbano sostiene le iniziative che valorizzano il territorio durante
tutto l’arco dell’anno, siano esse di carattere sociale, culturale,
economico, ambientale.
Comunicare, valorizzare e promuovere sono gli assi portanti su cui
Elbano dirigerà la sua azione.

Per questo motivo Elbano è anche un’agenda, dove il pubblico
troverà informazioni preziose sul vivere all’Elba, per
promuovere un’immagine dell’isola che non sia di sola
attività turistica estiva. L’Agenda darà
visibilità agli agriturismo, agli enti impegnati in
attività di accoglienza e di servizi che sostengano e
valorizzino l’ambiente e la cultura, ai coltivatori biologici, ai
numerosi e talvolta poco conosciuti artigiani di qualità, a
quegli albergatori, ristoratori, agenzie di viaggi, operatori
diversi, professionisti che con le loro moltepilici attività
contribuiscono ogni giorno ad una vità di qualità
sull’Isola. L’Agenda di Elbano permetterà poi di far
conoscere in modo concreto i punti fondamentali riguardo il
comportamento corretto da adottare in materia di rifiuti, acqua,
vita civile sull’isola-parco. Schede preziose diranno come
comportarsi in caso di avvistamento di una macchia d’olio in mare,
di un incendio, di una perdita d’acqua, di un animale ferito.

 

Tomaso Scotti

Articoli correlati