In Lombardia il check-up delle foreste urbane

Un team di esperti, tecnici e studenti collaboreranno al progetto EMoNFUr. L’obiettivo è monitorare e tutelare i boschi urbani della Lombardia, e non solo.

I primi dati sono stati raccolti da luglio 2012; gli specialisti
del team di EmoNFUr Life+ continueranno la ricerca
fino al 2014, quando si concluderà questa iniziativa volta
alla salvaguardia e al monitoraggio dei boschi urbani, i grandi
polmoni verdi naturali, fondamentali per l’equilibrio ecologico
delle nostre città.

Il progetto EMoNFUr (Establishing a Moitoring Network to
assess lowland Forest and Urban plantation status in Lombardy
Region and Slovenian)
, è nato dalla volontà di

ERSAF
(Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle
Foreste), del Parco Nord Milano, di Regione
Lombardia, dell’Istituto Forestale Sloveno e del Ministero Sloveno
per l’Agricoltura e le Foreste. Inoltre l’iniziativa si
avvarrà della collaborazione dell’Università degli Studi
di Milano Bicocca, dell’Università degli Studi di Firenze,
dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e del contributo
di un comitato scientifico internazionale.

Saranno coinvolti i boschi del Parco Nord e Ilboscoincittà di
Milano, il Bosco Fontana e la foresta Carpaneta di Mantova, il
Bosco di Maristella nei pressi di Cremona oltre che, in Slovenia,
il bosco urbano di Roznik e boschi di pianura nella regione di
Gameljne, in tutto 14 aree di 1.600 metri quadri ciascuna.

Il check-up agli alberi. Gli alberi scelti
verranno misurati, letteralmente dalla chioma al tronco, si
rileverà l’età e le eventuali fitopatologie, in modo da
poter trattare la malattia nel miglior modo. Il monitoraggio delle
patologie permetterà di gestire al meglio i boschi, impedendo
il diffondersi di funghi ed altri patogeni.

Verranno inoltre prelevati campioni di terreno, per valutarne la
bontà, la capacità di assorbire e rilasciare i nutrienti
e gli inquinanti, oltre che di nutrire le stesse piante, grazie
alla formazione di humus.

Grazie poi a stazioni meteo installate su alberi o strutture
apposite all’interno del Parco Nord di Milano, nella Foresta
Carpaneta e nella Riserva Naturale di Bosco Fontana di Mantova,
verrano monitorati i dati atmosferici per definire la relazione tra
il clima, il miglioramento del microclima e il conseguente
benessere per i visitatori. In pratica si cercherà di capire
come le piante migliorino l’aria intorno.

L’obiettivo del progetto è quello di creare un precedente per
poter realizzare una rete di monitoraggio europea delle foreste
urbane e periurbane, per conoscere, salvaguardare, ma anche
pianificare e gestire al meglio queste oasi verdi di
biodiversità che garantiscono e migliorano la qualità
della vita di chi ci vive.

Articoli correlati