Energia geotermica

La Terra ci riscalda. Esistono diversi tipi di fonti naturali di calore, alcuni delle quali possono essere sfruttati per il riscaldamento di abitazioni o serre.

Il calore prodotto dalla Terra costituisce una fonte di energia
piuttosto rilevante. Spesso però si trova a
profondità tali da essere inaccessibile per lo sfruttamento
a fini energetici.
Il nucleo della Terra si trova a una temperatura massima di circa
4.500 °C. Il calore del nucleo si sposta verso la superficie
terrestre attraverso due processi: conduzione e
convezione.

Il primo processo riguarda il trasferimento di calore attraverso le
rocce e le quantità in gioco sono relativamente basse,
poiché le rocce sono cattive conduttrici.

Il secondo processo permette il rapido scambio di calore attraverso
il materiale che si trova allo stato fluido. Quando il magma viene
a contatto con sacche sotterranee di acqua il calore si trasmette
velocemente al liquido e viene trasportato in superficie
naturalmente grazie all’aumento di pressione sotto forma di geyser
e/o sorgenti termali.
Lo sfruttamento in termini energetici di queste sorgenti
geotermiche prevede l’utilizzo di turbine per la produzione di
elettricità, mosse principalmente dal vapore prodotto dalla
sorgente stessa.

Esistono tre tipi di “giacimenti geotermici”:

  • a vapore secco (o a vapore dominante): si riferisce a
    sorgenti costituite prevalentemente da vapore ad alta temperatura,
    utilizzato direttamente per la produzione di energia elettrica
    (attualmente è il più usato);
  • a vapore umido (o ad acqua dominante): questo tipo di
    sorgente ha un contenuto fluido ad altissima temperatura che
    vaporizza al momento della perforazione per la differenza di
    pressione;
  • a bassa temperatura: giacimento d’acqua a bassa
    temperatura (50-80°C circa) studiato per possibili future
    applicazioni, come il riscaldamento di serre e abitazioni.

Spetta all’Italia il primato della più antica centrale
geotermica che si trova a Larderello; è ancora tra le
più attive nel mondo insieme a due impianti giapponesi, a
quello negli Stati Uniti, in California, chiamato “The Geysers”, a
quello nel Nuovo Messico nella Valle Caldera.

Valeria Roviglioni
Architetto

 

Articoli correlati
Pompa di calore

La pompa di calore permette un procedimento di riscaldamento che riduce l’inquinamento e “moltiplica” l’efficacia dell’energia elettrica impiegata.