Essere mamme!

Un guida per le neo mamme, ricca di consigli per la cura di se stessa e sullo stile di vita da adottare in questo periodo nuovo che si apre.

Essere madre. Uno stadio importante nella vita di una donna. La
gravidanza e poi il parto: il legame che si instaura tra madre e
figlio diventa sempre più intimo e profondo. Ogni volta
unico.

Questo libro si concentra sul periodo immediatamente seguente il
parto, importante e delicato sia per la madre che per il suo
bambino. Un periodo che ha bisogno di un sostegno: fisico e
psicologico, affettivo ed emozionale.

La praticità di questo libro-guida è insita nei
consigli che dà l’autrice. Consigli alla madre per la cura
di se stessa e del proprio corpo. Ma anche consigli sullo stile di
vita da adottare in questo periodo nuovo che si apre. E già,
perché una donna quando diventa mamma è nuova
persona. Si deve prendere cura di sè, ma anche del suo
bambino.

Quest’opera nasce dalle esperienze dirette dell?autrice. Ibu
Robin, ostetrica che vive a Bali, infatti è un personaggio
interessante e molto affascinante. Crea col suo stile semplice e
diretto una miscela tra saperi tradizional-popolari e conoscenze
teoriche e studi professionali.
Si sente, leggendolo, che questo libro nasce dalle esperienze di
maternità di tante donne così diverse le une dalle
altre. Per cultura, provenienza, età.
Si sentono, tra le righe, l’influsso spirituale, naturale e quello
tecnico e professionale.

Davvero un bel libro, interessante, che aiuta a capire tutte le
sfumature dell’essere mamma.
Consigliato alle future mamme, ma anche alle già mamme.
Per sentire e soprattutto capire tutta la ricchezza, la
naturalezza, la serenità che ci sono solo nelle mamme!

Articoli correlati
Le carte dei Nat, gli spiriti della Natura

I Nat sono spiriti di natura, potenti aspetti selvaggi della psiche umana, essi rappresentano le forze dell’Io istintuale che, se sapientemente cavalcate, possono portarci alla conquista dei nostri obiettivi. Vengono associati agli antenati e utilizzati per interrogare la memoria della stirpe.

La lettura come tesoro interiore

Marcel Proust sulla lettura dice cose superbe, là ove afferma che essa “… è una forma di amicizia, la più sincera, perché con i libri non ci sono convenevoli.