Il diario ufficiale della leggendaria turné

Sono ormai trascorsi trent?anni dalla tournée di De André e della PFM e questo libro vuole essere un omaggio al connubio che ai tempi suonò così strano.

1978-1979. Sono ormai trascorsi trent?anni dalla tournée di
De André e della PFM e questo libro vuole essere un omaggio
al connubio che ai tempi suonò così strano.

Le fotografie che compongono e animano questo libro riescono a
farci respirare l?atmosfera di quel viaggio, che riuscì ad
unire talenti artistici, poesia, musica. Uomini. ?In queste
fotografie nessuno è in posa, pur sapendo di essere
fotografato. Nessuno se n?è preoccupato? dice Guido Harari,
per vent?anni uno dei fotografi personali di De André.
Così sfogliando e ammirando questo libro così bello,
così intenso, ci troviamo nel fascino di un tour, sul palco,
dietro il palco, alle prove. Ci troviamo catapultati negli anni
?70, tra contestazioni e rivendicazioni.

?Trent?anni son passati da allora e finalmente, per la prima
volta eccoci qui a raccontare. Questa di Coda di Lupo e dei suoi
guerrieri è la storia vera?.

Il diario della turné, ricostruito da Franz di Cioccio, frontman e
batterista della PFM, e da Guido Harari, fotografo ufficiale del
tour.
Immagini, canzoni, parole di artisti e di chi quel periodo lo visse
veramente sino in fondo.

Per tutti gli amanti di De André, della PFM. Per chi ha
voglia di rivivere attraverso fotografie di vita vera, così
intense, così ruvide a volte, una parte essenziale della
musica italiana.


Silvia Passini

Articoli correlati
Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.

L’evoluzione a fumetto

Tutto evolve. Muta. Cambia nel corso del tempo. Dalle specie animali e vegetali alle nostre conoscenze, da un singolo festival al concetto di “cosa sia” arte a quello di “cosa sia” letteratura. Il Festival Internazionale del Fumetto, del Gioco e dell’Illustrazione parla proprio di questo.