L’evoluzione del fitness: verso l’efficienza fisica

L’evoluzione del fitness: aumentare e mantenere l’efficienza fisica al fine di migliorare la qualità della vita individuale ed evitare la sedentarietà

Negli ultimi dieci anni il modo di fare attività fisica ha subito dei grandi mutamenti. Attualmente l’orientamento è di aumentare e mantenere l’efficienza fisica al fine di migliorare la qualità della vita individuale.

Qual è stata la causa dell’evoluzione del fitness

L’aumento della sedentarietà ha incrementato le spiacevoli conseguenze derivate dall’ipocinesi (mancanza di movimento), aumento di peso, dolori alla schiena, maggior numero di patologie cardiovascolari, e non meno importanti tutta una serie d’inestetismi. Le persone hanno, così, preso coscienza di come l’attività fisica regolare sia necessaria per evitare o ritardare tali complicazioni. La richiesta è immediatamente aumentata, da una parte per necessità dall’altra per adeguarsi alla tendenza del momento.

Il mercato del Fitness ha risposto immediatamente moltiplicando l’offerta dei servizi, mirandoli, “personalizzandoli”.

Cosa è veramente cambiato

Le strutture

Da palestre attrezzate in scantinati od in appartamenti, si è passati alla ristrutturazione di grandi spazi (capannoni) ad uso industriale, adesso la progettazione dello stabile è fatta su misura al contenuto, al suo utilizzo primario, tenendo conto delle esigenze degli utenti.

Le attività

Dopo l’avvento della ginnastica Aerobica, la quale ha avvicinato alle palestre tante persone, è stato un vero “fiorire” di attività di gruppo. Oggi si può scegliere tra molte ginnastiche, toniche, coordinative e abbinate alla meditazione. Nei Centri con piscina le attività in acqua sono un’offerta allettante e divertente per chi vuole stare in forma ma non ama la palestra.

La professionalità degli operatori

Gli istruttori improvvisati stanno scomparendo per lasciare posto ad una nuova generazione di professionisti del fitness. Operatori formati non solo culturalmente ma direttamente sul campo. La formazione e l’aggiornamento sono diventati fondamentali, niente è improvvisato. Chi decide di intraprendere questa professione se non possiede un diploma o una Laurea in Scienze Motorie (I.S.E.F) può frequentare scuole e corsi di formazione specifiche del settore. Finalmente tra medici, fisioterapisti, centri estetici ed istruttori qualificati si sono instaurati rapporti di collaborazione che consentono dei trattamenti estremamente mirati sull’indivuduo.

La ricerca del benessere, gli strumenti ed i mezzi per raggiungerlo, si trasformano e si evolvono parallelamente all’evoluzione interiore dell’individuo ed alla sua ricerca di una aspettativa di vita e di una qualità migliori.

Articoli correlati