Fai la spesa e ti ricarichi

Mentre fai la spesa ti ricarichi . Inaugurata la prima colonnina di ricarica veloce per veicoli elettrici davanti a un ipermercato.

Fare la spesa. Fare il pieno. Quest’idea incastra uno nell’altro
alla perfezione questi due pezzi di nevrosi metropolitana,
facendoli combaciare con le tempistiche della vita moderna e con le
aspirazioni a un futuro più ecologico.

È stata inaugurata oggi davanti al supermercato Iper di
Monza la prima di una serie di stazioni di ricarica veloce per i
veicoli elettrici. A questa, entro metà 2012 dovrebbero
seguirne molte altre, a partire dall’Iper del Fiordaliso di
Rozzano, del Portello e via via tutti gli altri supermercati e
centri commerciali della catena Iper – la grande
I
.

 

Uno dei difetti percepiti più temuti dei veicoli
elettrici, oggi, è la lentezza del tempo di ricarica. Pare
però che queste colonnine siano appositamente studiate per
consentire la ricarica del proprio veicolo nel tempo occorrente a
fare la spesa.

 

L’iniziativa rientra nel progetto Green land mobility
dell’associazione Class Onlus
sostenuto dal Ministero dell’Ambiente, dalla Regione Lombardia,
dalla Provincia di Monza e Brianza e dall’authority dell’Energia
che l’ha scelta come progetto pilota.



“Stiamo lavorando per installare le colonnine elettriche su tutti i
26 punti vendita distribuiti sul territorio nazionale, contribuendo
così a diffondere una cultura della sostenibilità e
ad aumentare la responsabilità individuale dei cittadini –
ha dichiarato Stefano Albertazi, direttore generale di Iper –
infatti questo progetto si inserisce all’interno della filosofia
che portiamo avanti per ridurre l’impatto ambientale di tutte le
iniziative: dal risparmio energetico all’utilizzo di fonti
energetiche rinnovabili, dallo sviluppo di linee di prodotto
sostenibili all’attenzione nei processi produttivi”.

“Siamo orgogliosi di essere promotori del progetto che dà
l’avvio al primo sistema di ricarica veloce per veicoli elettrici
sul territorio nazionale – ha affermato Camillo Piazza, Presidente
di Class Onlus -l’obiettivo della nostra associazione è di
creare l’infrastruttura che, permettendo ad ogni veicolo senza
distinzioni di marca o modello di ricaricarsi rapidamente,
svilupperà la mobilità elettrica con ripercussioni
positive anche a livello economico e sociale”.

 

La stazione di ricarica

La stazione è composta da 6 colonne, costruite con
materiale riciclabile, interamente made in Italy. Potenza, 24 kW.
Le colonne permettono di alimentare in tempi brevi tutti i veicoli
elettrici presenti sul mercato. All’inaugurazione, per dare prova
concreta di questo, sono stati ricaricati veicoli elettrici di
diverse case automobilistiche.

La ricarica si effettuata “strisciando” la propria Carta
Regionale dei Servizi (la registrazione dei dati velocizza il
procedimento per le successive ricariche). Chi possiede quindi un
veicolo ad alimentazione elettrica o ibrido plug-in, dotato di
presa e cavo conformi ai requisiti di norma per effettuare la
ricarica in luogo pubblico, potrà quindi effettuare un
numero illimitato di ricariche.

 

E’ connessa a Internet

La stazione di ricarica è costantemente connessa alla
rete internet, in modo da permettere attraverso il sito
Green Land Mobility
l’utilizzo di molteplici
funzioni interattive: richiesta online di informazioni; calcolo
della CO2 risparmiata; prenotazione di ricarica; avviso tramite sms
o posta elettronica di completamento della ricarica; localizzazione
georeferenziata dei punti di ricarica; notifica di eventuali
malfunzionamenti; richiesta della “Green Land Card”, la tessera che
consentirà di utilizzare le colonnine.

Articoli correlati