Pesticidi: 25 milioni di persone avvelenate ogni anno

La FAO indaga sui rischi sulla salute dati dai pesticidi: l’80% dei casi di avvelenamento si riscontra nei paesi in via di sviluppo.

Il 50% dei pesticidi attualmente in uso può essere evitato
senza danni alla produzione alimentare mondiale.

Nel rapporto “scia tossica” presentato a Giacarta, la Fao dichiara
che ammontano a 25 milioni le persone avvelenate dai pesticidi ogni
anno.

L’80% dei casi di avvelenamento si riscontra nei paesi in via di
sviluppo, dove i controlli sanitari e legislativi sono minori.

L’indagine Fao si è concentrata soprattutto sui pesticidi
più a rischio per la salute, quelli vietati nella maggior
parte dei paesi industrializzati ma prodotti con nomi diversi da
quelli proibiti e venduti liberamente nei paesi in via di
sviluppo.

Per la prima volta anche le aziende produttrici sono state chiamate
in causa per le tante irregolarità: mancanza delle date di
scadenza e confezionamento, avvertenze inaccessibili perché
scritte in lingua straniera, marketing troppo aggressivo.

Articoli correlati