Far fluire l’energia nei meridiani

Gli aghi dell’agopuntura possono sbloccare un eccesso di energia, o richiamarla dove manca, agendo sui meridiani del corpo umano, canali virtuali

Secondo la medicina cinese l’organismo possiede un’energia vitale
che ne garantisce il benessere, la quale scorre liberamente come
l’acqua di un fiume all’interno dei meridiani, canali energetici
non visibili dal punto di vista anatomico, che percorrono tutto il
corpo.

I meridiani sono disposti in modo simmetrico. Dodici si trovano
nella parte sinistra del corpo, dodici in quella destra, sia
interiormente che posteriormente.

Al loro interno circolano due tipi di energia: lo Yang iperattivo,
caldo, espressione del principio maschile e lo Yin ipoattivo,
freddo, manifestazione del principio femminile.

L’organismo è in salute e armonia quando queste due energie
sono in equilibrio e scorrono liberamente nei meridiani. Se,
invece, per qualche motivo il loro flusso viene bloccato, si
possono determinare eccessi o carenze energetiche che danno origine
alla malattia. Per evitare l’aggravarsi della malattia e per
guarire, bisogna quindi ristabilire l’equilibrio energetico. Uno
dei metodi a disposizione è proprio l’agopuntura.

Liu Qin
Medico agopuntore

Articoli correlati