Fare pace con il mercato Come sposare industria e ambiente

Piero Capodieci – Antonio CianciulloFranco Angeli 2001, pp.103, euro 11,88

Partendo dalla raccolta differenziata dei rifiuti che in Italia ha
riportato un successo emblematico, Piero Capodieci, presidente del
Conai, e Antonio Cianciullo, giornalista specializzato in temi
ambientali, suggeriscono alcune riflessioni su modelli alternativi
di sviluppo sostenibile che può essere replicata anche in
altri ambiti.

Tre le prerogative indispensabili: l’adozione di comportamenti
ecocompatibili da parte della piccola e grande impresa, privata e
pubblica, produttori e distributori compresi; severità nelle
norme che regolano tale materia e dunque il rafforzamento del
sistema dei controlli, e infine, la rinuncia degli ambientalisti a
preclusioni di ordine ideologico sul mercato.

Maurizio Torretti

Articoli correlati
Conto termico: stanziati gli incentivi

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che stanzia i circa 900 milioni di euro l’anno per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti, attraverso un sistema di incentivi…

Il fotovoltaico diventa solidale

Conergy, azienda tedesca con sede anche nel nostro Paese, ha realizzato un nuovo impianto fotovoltaico per la Yaowawit School and Lodge, la casa di accoglienza e di formazione gestita dall’organizzazione…

La Bp pagher

La Bp ha ammesso le sue colpe e ha deciso di mettere la parola fine ai negoziati con i delegati dell’amministrazione Obama. La società britannica si è dichiarata colpevole dell’intero…

Il sole in Val di Non produce elettricit

Un impianto da 511,20 kWp di potenza in grado di produrre più di 500 MW all’anno, arrivando a coprire più del 34% del fabbisogno energetico dello stabilimento di produzione della…